Roberto Rullo

Roberto Rullo

Preziosa e sudata vittoria della Cagliari Dinamo Academy che espugna il Pala Tiziano di Roma, superando una diretta concorrente alla corsa alla salvezza. Una prova di cuore quella dei rossoblù di Paolini che hanno avuto in Stephens e Roberto Rullo i principali protagonisti: la gaurdia abruzzese è stato determinante nel tempo supplementare mettendo a segno quasi tutti i punti dell’Academy.



LA CRONACA: Grande equilibrio nei primi due quarti di gioco, con Roma che si affida alle penetrazioni di Thomas e Roberts mentre tra i sardi fa la voce grossa il centro Stephens pericoloso anche da oltre l’arco. Coach Piero Bucchi mette le redini a Roberto Rullo (0 punti in due quarti) e Cagliari non riesce a scappare con Chessa che serve l’asssit a Baldasso per la tripla del -1 che chiude i primi 20′. Al rientro dagli spogliatoi non cambia il leit motiv della gara, ma Roma prova a scappare con Roberts che approfitta di qualche disattenzione in difesa dei rossoblù che concede tanto a rimbalzo: la Pasta Cellino rimane in qualche modo in partita con Keene che firma galleggiando in area il -2 sulla sirena del 30′. Le percentuali si abbassano nel finale, Cagliari rimane aggrappata alla gara e opera il sorpasso grazie al ritrovato Rullo con un gioco da tre punti sul 77-78. Nel finale non si segna praticamente più; Stephens fa 0/2 ai liberi, Parente ne approfitta con due tiri dalla linea della carità per l’81 pari a meno di 1′ dal termine. Cagliari pasticcia nell’azione finale e regala l’azione della potenziale vittoria ai capitolini ma il tiro di Thomas si spegne sul ferro ed è overtime. Nei 5′ supplementari Rullo mette una tripla che fa male alla Virtus che perde anche Thomas per il quinto fallo; la Pasta Cellino trova punti unicamente dalla guardia di Lanciano, ma questo basta per controllare un ormai rassegnata Virtus

LE PAROLE DI PAOLINI – “Per prima cosa voglio chiedere scusa per quel time out chiamato alla fine. Nella concitazione della gara mi sono dimenticato di rinunciarvi e ringrazio l’arbitro per aver capito il mio errore. Mi scuso nuovamente comunque con Piero e con tutti voi. Credo che sia stata una bella partita e questo, per come intendo io la pallacanestro, ossia come uno spettacolo, è sicuramente un aspetto positivo. Una gara dura, equilibrata, intensa, con situazioni diverse create durante il match. Poi è chiaro che una delle due formazioni debba vincere e noi siamo qui a gioire dopo tre sconfitte consecutive. E’ una vittoria molto importante – ha aggiunto l’allenatore della Cagliari Dinamo Academy – perchè ci ridà fiato e ossigeno in attesa di capire quello che succederà a livello di classifica. La mia opinione comunque è che i controlli vadano fatti a inizio stagione e non nel corso dell’anno con il rischio di falsare il campionato”.

Virtus Roma-Pasta Cellino Cagliari Academy 88-95 dts (26-29, 17-15, 23-20, 15-17, 7-14)

Roma: Thomas 20, Roberts 27, Baldasso 7, Landi 11, Chessa 5, Taddeo, Parente 11, Lucarelli, Maresca 5, Basile, Filloy 2. Coach: Piero Bucchi.

Cagliari: Stephens 25, Keene 16, Rullo 28, Allegretti 8, Rovatti 9, Turel 9, Ebeling, Bucarelli, Matrone, Angius. Coach: Riccardo Paolini



Altre notizie relative

Finale ancora amaro per la Hertz Cagliari cede a Mantova 86-85
Cagliari Academy, arriva Janelidze Rinforzo classe '95 per coach Iacozza
L’Academy non svolta, passa Udine Non bastano i 31 di Justin Johnson

...e tu cosa ne pensi?

300