Maria Grazia Ladu

Maria Grazia Ladu

Marzo molto intenso per la Torres femminile, che si divide tra impegni sul campo e importanti iniziative sul territorio. Spazio all’incontro con l’Arcivescovo di Sassari, Monsignor Gian Franco Saba, per un colloquio, di un’ora circa, in cui sono state presentate le ragazze, i progetti sportivi e la campagna sociale “Io bando il bullismo #InFuorigioco”.

“Mi fa tanto piacere che ci sia questa realtà nel nostro territorio – le parole dell’Arcivescovo – con il vostro impegno contro il bullismo fate un dono alla città. È importante che siate voi, tra coetanei, a lottare affinché non ci siano rapporti di violenza tra i membri della società. Adoperarsi nel portare messaggi così delicati ha un forte impatto sul tessuto sociale soprattutto giovanile. Oggi probabilmente non potete e non riuscite a misurare il bene che fate ma darà il suo frutto. Il Papa dice di essere artigiani del futuro, un po’ quello che fate voi. Sarebbe bello vivere la vita comune in modo più comunitario, voi arrivate da una squadra in cui costruite interazioni pulite e serene e sarei felice che da questo incontro potesse nascere una bella amicizia e la possibilità di camminare insieme”.



La Torres e il presidente Budroni hanno così presenziato all’evento “Verso l’altro – Incontri di Quaresima per giovani”. Nella cattedrale sassarese, lo staff ha dialogato coi fedeli, dai 16 ai 40 anni, su quello che è l’impegno nel sociale della società ed in particolare della lotta al bullismo con un occhio alla figura della “guida” in ogni suo aspetto, sia sportivo che manageriale.

La Torres aveva partecipato anche alla “Corsa in Rosa”, domenica scorsa, portando la propria esperienza al dibattito dedicato a “La donna nello sport”. Presente anche Árü Ñeéma Dàhãl, giovane calciatrice del Nepal, occasione per confrontarsi con realtà che operano a livello internazionale come la Go Sports Nepal di Mr. Sunil Shrestha, la Champions Factory e i ragazzi di Mine Vaganti NGO, partner italiano del progetto Erasmus+.

Intanto, domenica si va in casa dell’Inter Femminile, vice capolista, sul sintetico di Sedriano (Milano). Nerazzurre a -5 dall’Orobica capolista, forti delle “stelle” Baresi (figlia di Beppe), Locatelli (una carriera in serie A con il Mozzanica), la talentuosa Bonfantini e la punta Marinelli. Tra le rossoblù, Maria Grazia Ladu, miglior marcatrice con 4 gol, da domenica sarà a disposizione di Mister Migliorini per l’Elite round di qualificazione all’Europeo di categoria a Buk, in Ungheria.



Altre notizie relative

Torres femminile, col Bellante si giocherà Il giudice sportivo dà ragione al club di Budroni
Torres femminile, Congia si racconta L'intervista all'autrice del gol contro il Riccione
Parejo: “Giulini o Sardara, tirate su il calcio femminile!” L'ex bomber della Torres guarda al passato con rammarico: Cagliari, perché non fai la B?"

...e tu cosa ne pensi?

300