Un'esultanza dell'Arezzo con il bomber Moscardelli

Un’esultanza dell’Arezzo con il bomber Moscardelli

L’Arezzo finirà la stagione e quindi il campionato di Serie C, disputando anche la partita di Olbia contro i bianchi di Mereu, rinviata due settimane fa. Il collegio fallimentare del tribunale, dopo una camera di consiglio più celere del previsto, accertato lo stato di fallimento dell’Us Arezzo per via di circa due milioni di debiti in bilancio in stato d’insolvenza e di passività amministrativa ormai da mesi, ha disposto l’esercizio provvisorio. La stessa soluzione concessa al Vicenza, che sta infatti continuando a giocare, a differenza del Modena, che ha interrotto il suo cammino. Il curatore fallimentare è Giovanni Grazzini, presidente dell’ordine dei commercialisti di Arezzo. Avrà in carico la gestione del club, a cominciare dal pagamento delle due mensilità di stipendio per tesserati e dipendenti entro il 16 marzo, pena il quinto deferimento stagionale e un’ulteriore penalizzazione in classifica, oltre alla revoca della gestione provvisoria.



Altre notizie relative

Pagelle: Pinna e Ceter sugli scudi, Biancu fatica I nostri giudizi su Olbia e Arezzo dopo lo 0-0 del Nespoli
Filippi: “Bravi ma poco concreti” La sala stampa di Olbia-Arezzo con i mister e i calciatori protagonisti ai microfoni
L’Olbia non sfonda, 0-0 con l’Arezzo Cronaca e tabellino della gara del Bruno Nespoli

...e tu cosa ne pensi?

300