paba latte dolce

Massimiliano Paba (foto Alessandro Sanna)

Il Sassari calcio Latte Dolce ha la Lupa Roma nel mirino. La divisa biancoceleste non prevede in dotazione alcun cappuccio rosso né tanto meno i sassaresi hanno intenzione di indossare i panni del cacciatore di turno: si fa sul serio, non ci sono favole da raccontare o morali nascoste da scoprire, serve vincere per dare una nuova scossa alla classifica, per incrementare il margine di vantaggio sulla zona playout e per dare compattezza alle consapevolezze acquisite a dispetto di una continuità di risultati ancora da trovare. Si gioca domenica, alle ore 15, sull’erba del Vanni Sanna.



Out Giacomo Demartis per squalifica, recuperati gli acciaccati, sarà a disposizione anche Alessandro Masala – frattura alla mano per lui nell’ultimo match disputato – protetto da un tutore appositamente realizzato dalla Ortsan. La squadra in settimana si è allenata duramente sul sintetico di Latte Dolce e non vede l’ora di tornare in campo per smaltire la rabbia del ko rimediato sabato in casa del Flaminia. La Lupa Roma ha attualmente 38 punti, 6 in più rispetto a Daniele Bianchi e compagni. Mister Massimiliano Paba fa il punto della situazione in casa biancoceleste e presenta il match casalingo contro la Lupa Roma:

«Faccio appello ai ragazzi e conto sulla voglia di rivalsa di tutti noi: domenica mi aspetto una reazione forte. La sconfitta contro il Flaminia ha lasciato un forte rammarico, per via di alcune ingiustizie subite e per una prestazione offerta che non era certo quella che ci aspettavamo. Era uno scontro diretto, lo abbiamo perso noi e loro hanno accorciato. La gara di sabato ha lasciato il segno ma è chiaro che adesso dobbiamo ritrovare la forza, la concentrazione e la voglia di reagire e ripartire. Ripartire da domenica con un obiettivo ben chiaro nella testa: i tre punti. Certo l’avversario di turno, la Lupa Roma, non è certo tra i più facili da affrontare, questo è vero sempre ma ancora di più in questo caso dato che loro arrivano da tre vittorie consecutive, sono team in salute, stanno bene e vogliono allungare la striscia positiva. Noi però non guardiamo in faccia nessuno. Vogliamo e dobbiamo raggiungere il nostro obiettivo, iniziamo a vederlo e adesso serve contianuare a correre, senza fare calcoli o guardare in faccia chi ci troveremo di fronte. Domenica vogliamo vincere, lo vogliamo fortemente: massimo rispetto per la Lupa ma abbiamo bisogno dei punti. Sarà una gara difficile, contro una bella squadra. Ripeto però, non dobbiamo avere mai nessuna paura. Servono i tre punti, servirà stare in campo con testa giusta. Dobbiamo provare a tornare a quelli del match con Latina, quelli delle settimane precedenti: serve una reazione. Abbiamo analizzato in settimana il match di sabato scorso, archiviamolo e pensiamo a domenica: testa, concentrazione e grande mentalità. I ragazzi sono tutti disponibili, ad eccezione dello squalificato Demartis».



Altre notizie relative

Rinvio Castiadas. Torres, Racing Aprilia esonera Venturi Alluvione, a forte rischio sfida tra sarrabesi e Latina. Rossoblù contro Vincenzo Feola al Quinto Ricci
Pittalis: “Latte Dolce, pensa all’Albalonga” Il giovane portiere dei sassaresi analizza il momento dopo il pari di Ladispoli
Sassari Latte Dolce, rimonta da urlo! Battuta la Lupa Roma 2-1 nella seconda giornata

...e tu cosa ne pensi?

300