02-12-2017, Selargius, Palestra Geodetica, Basket, Serie A2 Femminile 2017-18, San Salvatore Selargius vs Fanola San Martino. Foto Gianluca Zuddas/Fotocronache. Nella foto: Francesca Mura

 Foto Gianluca Zuddas/Fotocronache. Nella foto: Francesca Mura

Preziosissima vittoria esterna per il San Salvatore Selargius, che interrompe la striscia di 9 sconfitte consecutive battendo a domicilio il Sistema Rosa Pordenone per 65-64. Dopo aver inseguito nel punteggio per larghi tratti dell’incontro, le giallonere sono riuscite a sorpassare definitivamente le rivali grazie a un tiro libero messo a segno da Mura a 7 secondi dalla sirena. Il successo consente al San Salvatore di chiudere una parentesi negativa iniziata a dicembre e di guadagnare due punti utili ad allontanare le zone calde della graduatoria.



LA GARA – Pordenone parte meglio, e in breve tempo guadagna il +7 (10-3). Il San Salvatore prova a imbastire una immediata reazione, ma Gregori è indiavolata dall’arco e firma addirittura il +11 Pordenone (18-7). Con i canestri delle lunghe Cordola e Gagliano le ospiti riescono a tenersi in linea di galleggiamento (25-17 al 10’) e non accusare un divario troppo ampio.

 

Il rientro in campo della squadra di Staico dopo il primo intervallo è più aggressivo: 5 punti in fila fatti registrare da Rondinelli permettono al San Salvatore di portarsi col fiato sul collo di Pordenone (25-24). Il Sistema Rosa scatta nuovamente in avanti affidandosi alla talentuosa Madera, le selargine però piazzano un break di 8 punti chiuso dalla tripla di Arioli che le porta al comando sul 32-31. Ma con la tripla di Gregori e il canestro di Smorto la squadra di De Preda riesce ancora a mettere la testa avanti alla pausa (36-32).

 

Nel terzo quarto i reciproci tentativi di accelerazione lasciano spazio a un prolungato punto a punto. Il San Salvatore, pur non riuscendo a superare le padrone di casa, resta sempre incollato nel punteggio (49-47 al 30’). Un copione simile si ripete nel corso dell’ultimo periodo: Pordenone prova ad allungare le mani sulla vittoria, ma ogni volta viene riagguantato da un San Salvatore desideroso di interrompere la lunga serie di sconfitte. A 1’06’’ i due liberi di Arioli fissano il punteggio in parità a quota 64. Dall’altra parte Gregori sbaglia la tripla e Grattini, a 7 secondi dal termine, commette fallo su Mura. La classe 2000 del San Salvatore si presenta in lunetta: sbaglia il primo, ma il secondo va dentro permettendo alle giallonere di sorpassare. L’ultimo tentativo di Madera non va a buon fine: il San Salvatore è finalmente fuori dall’incubo.

 

Sistema Rosa Pordenone-San Salvatore Selargius 64-65

 

Sistema Rosa: Togliani, Smorto 9, Madera 18, Meldere, Gregori 18, Leonardi 15, Maniero, Grattini, Recanati 2, Stangherlin 2. Allenatore: De Preda

 

San Salvatore: Cordola 19, Lussu 4, Mura 3, Arioli 13, Rondinelli 9, Pohling, Pinna, Loddo, Gagliano 10, Laccorte 7. Allenatore: Staico

 

Parziali: 25-17; 36-32; 49-47

 

Arbitri: Enrico D’Orazio di Vittorio Veneto (TV) e Andrea Vigato di Este (PD).

Ufficio Stampa



Altre notizie relative

Il San Salvatore lancia la sfida a Campobasso A Selargius arriva la capolista del Girone Sud
Il San Salvatore si rialza Battuta La Spezia nel recupero
Il San Salvatore recupera con La Spezia Il presidente del sodalizio selargino presenta i temi del recupero contro la Carispezia: “Mi sarei aspettato qualcosa in più dalla partita contro Roma...

...e tu cosa ne pensi?

300