Luca Gagliano a contrasto aereo (foto Zuddas - Agenzia Fotocronache)

Luca Gagliano a contrasto aereo (foto Zuddas – Agenzia Fotocronache)

Vittoria doveva essere e vittoria è stata. A Capezzano (LU), il Cagliari supera il Riga per 3-1 al termine di una gara dominata per larghi tratti e che consegna il pass per gli ottavi, dopo aver vinto il proprio girone con 7 punti.

Partenza devastante per i ragazzi di Max Canzi: passano appena 3′ di gioco ed è Luca Gagliano ad indirizzare la gara. Dirompente iniziativa di Ladinetti che crossa in mezzo per il panzer rossoblù, che anticipa l’estremo difensore avversario e incanala la gara nel verso sperato. Il Cagliari non si adagia e comprende di avere le armi giuste per poter mettere in crisi la difesa lettone: al minuto numero 16 è Kouadio a sfondare sulla fascia destra, il suo cross è preciso per l’accorrente Ladinetti ma la palla non trova lo specchio della porta per una questione di centimetri.



Passano i minuti e i ragazzi di Max Canzi acquistano ancor più consapevolezza. Dominio che sfocia nel raddoppio, nell’aria ma che si concretizza al 25′, quando Cadili scarica una sventola dalla distanza, imparabile per Kapustins: è 0-2! Gli avversari barcollano e i rossoblù avrebbero l’occasione per il KO al 27′ quando Doratiotto calcia a botta sicuro trovando però l’opposizione del portiere lettone. Il Cagliari avrebbe una seconda occasione per chiudere definitivamente la contesa al minuto 45: è ancora Gagliano ad intimidire la difesa avversaria, ma il suo tentativo si infrange sulla traversa.

Nella ripresa, però, il Cagliari trova davanti a sé tutta un’altra squadra. Una squadra più arrembante, decisa  con orgoglio a rientrare in partita. Furia baltica che si concretizza al 65′, quando il cross di Protass trova in area la testa di Svans che batte un incolpevole Daga. I rossoblù serrano le fila e nel momento di massima pressione lettone fanno emergere raziocinio e autocontrollo. Si esaurisce così, progressivamente, la spinta del Riga, che col passare dei minuti lascia ampi varchi ai ragazzi di Canzi. Lucidità che viene premiata al minuto 85, quando Emanuele Fini supera Kapustins per l’1-3 definitivo. Il Cagliari supera il proprio girone, con 7 punti e da capolista: all’orizzonte gli ottavi di finale.



RFS Rigas: Kapustins, Kolinko, Saqurows, Gringows, Hvhoinickis, Protass, Zelmains, Svans, Kirss, Troninkovs, Cvetkovs. A disp.: Vilkovs, Balodis, Lusnickis, Zvonkovs, Tonisevs, Veide, Ozols, Regza, Melniks. All.: Giorgi Diakvnishvili.

Cagliari: Daga, Kouadio (dal 46′ Porru), Antonini Lui, Sanna, Cadili (dal 70′ Pitzalis), Ladinetti (dal 86′ Tetteh), Marongiu, Caligara, Lombardi (dal 46′ Porcheddu), Gagliano (dal 70′ Fini), R. Doratiotto (dal 46′ Camba). A disp.: Cabras, Pitzalis, Colarieti, Porru, Porcheddu, Camba, Tetteh, Mastromarino, Fini. All.: Massimiliano Canzi.

Marcatori: 3′ Gagliano, 25′ Cadili, 66′ Svans, 85′ Fini

Arbitro: sig. Delrio di Reggio Emilia



Altre notizie relative

Diavolo di un Cagliari | LE PAGELLE Bella vittoria rossoblù in casa del Milan nel Primavera 1 | CRONACA, TABELLINO & PAGELLE
Primavera, Verde non basta per superare l’Udinese Il Cagliari di Canzi pareggia a Mandas

...e tu cosa ne pensi?

300