Max Canzi (foto: Sandro Giordano)

Max Canzi (foto: Sandro Giordano)

Il Cagliari batte anche il Rigas (leggi qui cronaca e tabellino) nella terza giornata del girone 7 della Viareggio Cup, e sfiderà così il Sassuolo campione uscente. Obiettivo superare gli ottavi, migliorando così il miglior risultato della gestione Max Canzi, ottenuto l’anno scorso (passò l’Inter). Il tecnico milanese, però, si gode la soddisfazione con i suoi ragazzi, in attesa di preparare la sfida di mercoledì.

“La partita non è mai stata veramente in bilico – dice Canzi al sito ufficiale rossoblù -, l’abbiamo gestita bene. Siamo partiti forte col gol di Gagliano, poi abbiamo avuto tanto possesso palla e costruito altre occasioni che non siamo riusciti a sfruttare, prima del 2-0 di Cadili. Nella ripresa abbiamo avuto altre chance di segnare, è mancato l’ultimo passaggio. Quindi è arrivato il gol loro, su palla inattiva, che ha riaperto la partita. Il 3-1 di Fini ha chiuso definitivamente la gara”.



“Il primo posto finale sottolinea la nostra crescita. Abbiamo chiuso a 7 punti, con +4 di differenza reti. Un bel ruolino di marcia. Inoltre, siamo stati l’unica squadra di Primavera2 insieme al Venezia a passare il turno, l’unica del nostro girone. Tre anni fa siamo arrivati terzi nel girone eliminatorio, l’anno scorso ci siamo qualificati come secondi, stavolta primi: abbiamo già raggiunto l’obiettivo minimo, eguagliare l’anno passato. Ora dobbiamo cercare di fare meglio”, ha concluso Canzi.

Altre notizie relative

Verde felino, Ladinetti pulito, difesa efficace I nostri giudizi sul Cagliari Primavera che ha pareggiato 1-1 contro l'Empoli
Il Cagliari non sfonda, con l’Empoli è 1-1 Il racconto e il tabellino della sfida di Assemini
Canzi: “Tre punti per il morale” Il tecnico della Primavera del Cagliari dopo il colpo di Bogliasco

...e tu cosa ne pensi?

300