Joao Pedro

Joao Pedro

Gaetano Mari, legale di Joao Pedro, non ha dubbi: dimostrerò la sua innocenza. Dalle sue parole, riportate da L’Unione Sarda, emerge una fiducia incrollabile: “Parliamo di un grande professionista, che fa attenzione a tutto. Dopo aver parlato con noi avvocati e dopo la chiacchierata in Procura, lo vedo più sereno”.

E’ da escludere la possibilità che il diuretico sia stato utilizzato per coprire l’utilizzo di altre sostanze? “Il clorotiazide è un diuretico coprente, è vero. Ma è altrettanto vero che nel giocatore ne è stata riscontrata una presenza minima. Una conferma della nostra tesi, ovvero una contaminazione degli integratori. Se avesse voluto coprire altro, sarebbero state trovate tracce superiori. Adesso attendiamo l’esito delle analisi del laboratorio a cui ci siamo rivolti. Se fosse confermata la contaminazione, questa sarebbe la prova della buona fede del ragazzo”.



Come valuta la posizione assunta dal Cagliari? “Quello della società è stato un atto dovuto. Lo staff medico non era a conoscenza dell’uso di questi integratori. Ma il Cagliari è vicino al giocatore, abbiamo contatti quotidiani con Giulini”. Cosa vi aspettate, invece, dalla Procura? “L’archiviazione. Ma credo che verrà chiesto il deferimento”.

Sarebbe sbagliato un parallelismo col caso di Lucioni del Benevento? “In quel caso si trattava di un anabolizzante, una sostanza dopante. Qui parliamo di un diuretico. Una sostanza vietata, ma non dopante. Credo che la stagione di Joao sia chiusa, ci sono due mesi di sospensione e la Procura vorrà verificare i campioni che stiamo facendo analizzare. Se firmerei per uno stop di sei mesi? Puntiamo all’assoluzione. Anche se devo dire che una squalifica di sei mesi col rientro in campo a settembre sarebbe un ottimo risultato”. 



Altre notizie relative

Castro: “Giulini, non ti pentirai di avermi preso” Le parole del centrocampista del Cagliari
Barella-Giulini-Cagliari, tra raziocinio e utopia Ambizioni del calciatore, idee del presidente, valore che cresce esponenzialmente: cosa succederà?
Brio: “Su Barella ha ragione Mancini” La bandiera juventina, vice del Trap a Cagliari, ha presentato il suo libro a Sassari

...e tu cosa ne pensi?

300