Iva Georgieva

Iva Georgieva

Due tempi da dimenticare (i primi) regalano alla Virtus Surgical Cagliari una nuova sconfitta nel campionato di serie A2 femminile. Questo pomeriggio la formazione cagliaritana allenata da Iris Ferazzoli è stata fermata dalla fortissima Andros Basket Palermo, formazione che milita nelle zone alte della graduatoria del girone sud del secondo campionato nazionale femminile.



La Virtus inferiore sia sul piano fisico che tecnico, ha subito nei primi 20’ la forza delle avversarie, brave a sfruttare la precisione al tiro dalla media distanza e a farsi valere sotto le plance catturando tantissimi palloni (41 contro i 25 di Raiola e compagne). Georgieva e compagne solo dopo il riposo hanno combattuto a viso aperto, lottando su ogni pallone e mettendo in difficoltà la compagine di casa, ma tutti gli sforzi alle fine sono risultati vani. Ancora una volta c’è da sottolineare la determinazione e la voglia di ben figurare da parte di tutte le ragazze che il tecnico argentino Iris Ferazzoli ha messo in campo. Ragazze che lavorano e si impegnano fin dall’inizio della stagione e, nonostante le sconfitte, non abbassano mai la guardia e con orgoglio cercano sempre di conquistare la vittoria.
L’avvio del match è tutto delle padrone di casa che puntano sulla precisione al tiro di Verona e Preskienyte per allungare subito il passo. La Virtus sembra incapace di reagire e, nonostante le indicazioni che arrivano dalla panchina, Vargiu e compagne non riescono ad entrare in partita. Il quarto si chiude con Palermo in testa per 24-9. La seconda parte del primo periodo, riflette quanto visto nei primi 10’. Palermo domina, corre e segna, mentre la Virtus, impacciata rimane quasi a guardare. Al riposo lungo la gara è praticamente nelle mani delle siciliane che chiudono sul 46-18. Al rientro in campo, finalmente la Virtus comincia a dare segnali di ripresa. Le indicazioni date dal tecnico argentino negli spogliatoi, scuotono il gruppo che comincia a giocare e tenere testa alle avversarie. Raiola, Geogieva e compagne trovano la via del canestro. Palermo amministra, ma la Virtus è viva. Al 30’ la gara è saldamente nelle mani dell’ex Liliana Miccio e compagne (70-40 al 30’). Negli ultimi 10’ la situazione non cambia. Palermo controlla e la Virtus cerca solo di trovare la via del canestro nel tentativo di rendere meno amara la sconfitta.

Andros Basket Palermo: Russo 13, Miccio 7, Verona 17, Preskienyte 18, Landi 11, Cerasola, ferretti 5, Bonura 2, Ferrara, Carrara 10, Tumminelli 2, Casiglia 5. Allenatore: Coppa.
Virtus Surgical Cagliari: Raiola 13, Georgieva 14, Orsini 9, Vargiu 5, Sorrentino 9, Markovic 9, Melis, Podda 4, Pellegrini Bettoli 2. Allenatore: Ferazzoli.
Parziali: 24-9; 22-9; 24-22; 20-25.
Arbitri: Attard e Scarfo.

Ufficio Stampa Virtus Surgical Cagliari



Altre notizie relative

Il San Salvatore si rialza Battuta La Spezia nel recupero
Il San Salvatore recupera con La Spezia Il presidente del sodalizio selargino presenta i temi del recupero contro la Carispezia: “Mi sarei aspettato qualcosa in più dalla partita contro Roma...
Il Cus Cagliari cede alla capolista Campobasso troppo forte per le sarde

...e tu cosa ne pensi?

300