Mauro Graviano della Fotodinamico Cagliari (foto: Gianluca Zuddas, Agenzia Fotocronache)

Mauro Graviano della Fotodinamico Cagliari (foto: Gianluca Zuddas, Agenzia Fotocronache)

Altri 20 minuti di buon livello, poi il calo che è costato la sconfitta. I meriti, anche in questo caso, vanno all’avversario, vincitore grazie a una super prestazione balistica. Sia di squadra che di un singolo in particolare: il classe ’98 Matteo Santucci, autore di una super prestazione da 28 punti senza errori dal campo (5/5 da due e 6/6 da tre). Un exploit personale (applaudito dallo sportivissimo pubblico del PalaPirastu) che non ha lasciato scampo alla Fotodinamico Cagliari, costretta a una nuova sconfitta dopo quella di Barcellona.



E dire che il match era iniziato bene per i Pirates, scesi in campo con l’intento di vincere per mantenere aperti i giochi in chiave salvezza diretta. Marzaioli e Trionfo portano subito avanti i cagliaritani, bravi a trovare tiri di qualità al termine di pazienti circolazioni offensive. La Tiber, affidandosi a Bertoldo e Valentini tiene però il ritmo della Fotodinamico (parità a 13). Nelle fasi conclusive del primo periodo la squadra di Fioravanti si infiamma con un parziale di 7-0 che la porta sul 22-15. A cavallo tra il 9′ e l’11’ minuto di gioco, però, i capitolini ripagano con la stessa moneta riprendendo l’Accademia a quota 22. Graviano e compagni continuano ad attaccare con criterio, ma non sono premiati dalla buona sorte: sono un’infinità, infatti, i tiri dall’arco sputati dal ferro e i lay-up sbagliati di un soffio. A 6 minuti dall’intervallo lungo il tecnico ospite Polidori comanda il cambio che spacca il match e manda sul parquet il giovane Matteo Santucci, già in orbita Leonis Roma (Serie A2). Il classe ’98 della Tiber segna 15 punti in un amen, e gli arancioblu vanno al riposo sul +12 (34-46).

Al rientro in campo la Fotodinamico prova a sovvertire l’inerzia di un incontro che resta però saldamente nelle mani degli ospiti, abili a scavare ulteriormente il solco. E il protagonista, manco a dirlo, è sempre Santucci, che non sbaglia letteralmente mai e fa volare la sua squadra sul +29 (47-76 al 30′) sancendo, di fatto, la fine anticipata del match. Gli ultimi dieci minuti sono, purtroppo, una lunga marcia di avvicinamento verso la sconfitta per la Fotodinamico Cagliari, che vede ora tramontare le residue speranze di salvarsi senza passare per i play-out. L’obiettivo, a questo punto, è quello di sfruttare le prossime tre gare – a partire dalla difficile trasferta di Salerno – per guadagnare quantomeno il vantaggio del fattore campo negli spareggi che valgono la permanenza nella categoria.

“Appena andiamo sotto di un punto crolliamo dal punto di vista dell’autostima e sbrachiamo – commenta coach Alessio Fioravanti – fino all’intervallo abbiamo fornito una discreta prestazione, poi pian piano siamo calati. La Tiber ha realizzato dall’arco con grandi percentuali, ma prendendo dei tiri spesso non contestati. Dobbiamo imparare a fare il nostro anche nei momenti di difficoltà, senza disunirci. Quando andiamo sotto molliamo, il problema sta tutto lì. Cercheremo di migliorare e di essere più continui nei 40 minuti”.

Fotodinamico Cagliari – Tiber Basket Roma 68 – 99

Fotodinamico Cagliari: Marzaioli 7, Samoggia 10, Vanuzzo 10, Trionfo 14, Graviano 11, Floridia ne, Pilo 8, Picciau, Passaretti 8, Pompianu. Allenatore: Alessio Fioravanti

Tiber Basket Roma: Algeri 12, Dal Sasso 2, Bertoldo 14, Ridolfi 5, Valentini 16, Padovani 3, Santucci 28, Reali 19, Moretti, Sforza. Allenatore: Marco Polidori

Parziali: 22-19: 12-27; 13-30; 21-23

Arbitri: Giovannetti Giulio di Rivoli (TO) – Falcetto Riccardo di Claviere (TO)



Altre notizie relative

Accademia Pirates cambia mirino La società ridimensiona dopo la retrocessione in B
I Pirates salutano la Serie B, vince Battipaglia La Fotodinamico esce sconfitta per 77-75 dalla battaglia del PalaZauli. Non bastano i 22 di Samoggia e i 18 di Trionfo
La Fotodinamico Cagliari cede in Gara 1 dei Playout La Treofan Battipaglia espugna Sa Duchessa 85-88

...e tu cosa ne pensi?

300