Cristian Billai

Cristian Billai

Dopo due sabati trascorsi lontano dagli impegni ufficiali, la Leonardo Cagliari è pronta a riprendere la rincorsa salvezza. Martedì sera al PalaDante gli arancioneri ospiteranno la B&A Sport Orte con l’obiettivo di mettere altri preziosi punti in cascina. La missione è certamente difficile ma non impossibile, anche perché il pareggio colto in rimonta sul campo del Prato ha dato nuova linfa a Orani e soci: “Essere riusciti a strappare un punto, per di più in quel modo, ha senza dubbio risollevato il nostro morale – ammette Cristian Billai – avevamo bisogno di muovere la classifica per ritrovare un pizzico di entusiasmo ed autostima in più. Ma rabbia e determinazione sono rimaste intatte, e qualche giorno dopo la gara di Prato eravamo nuovamente in campo ad allenarci duramente. Ora arriva il bello e non possiamo farci trovare impreparati”. Dopo una stagione in cui gli episodi sono andati costantemente a sfavore della Leonardo, in occasione del match contro la Nuova Comauto la fortuna ha finalmente deciso di premiare gli sforzi dei cagliaritani: “In Toscana siamo stati aiutati dagli episodi, inutile negarlo – aggiunge il classe 1995 – lo prendiamo come un “risarcimento” dopo una stagione contrassegnata dalla cattiva sorte”.



L’Orte, avversario di turno, si presenta come uno scoglio difficilissimo da superare, ma c’è un aspetto che lascia ben sperare la Leonardo, ovvero l’impegno che buona parte del roster laziale ha sostenuto venerdì a Pesaro per le finali nazionali Under 19, e che potrebbe far arrivare in Sardegna la squadra di Di Vittorio con le gambe un po’ pesanti: “Visto il loro spessore tecnico dobbiamo sperare che siano un po’ condizionati dagli impegni ravvicinati – prosegue – noi però faremo la nostra partita senza pensarci più di tanto. Ci mancheranno per squalifica due pedine fondamentali come capitan Perdighe e Spanu, ma giochiamo davanti al nostro pubblico e lotteremo con il coltello tra i denti per strappare un risultato positivo”. Non solo Orte: la Leonardo ha spostato il focus sull’intero finale di regular season. E dopo la trasferta di Roma in casa dell’Olimpus, la truppa di Luca Catta sarà chiamata ad affrontare sul proprio campo lo scontro diretto, a dir poco decisivo, contro l’Ossi San Bartolomeo: “Cerchiamo di affrontare una partita alla volta, ma è innegabile che ogni tanto il pensiero voli già al derby dell’ultima giornata – conclude Billai – l’Ossi ha una rosa forse migliore della nostra dal punto di vista qualitativo, ma sarà la partita dell’anno e daremo tutto per vincere”.

Squadre in campo martedì 27 marzo alle 20.30 al PalaDante di Sestu. Gli arbitri designati sono Gianpiero Cafaro di Sala Consilina e Davide Di Ninno di Varese. Al cronometro ci sarà Michele Desogus di Cagliari.

Ufficio Stampa



Altre notizie relative

...e tu cosa ne pensi?

300