Simone Padoin, centrocampista del Cagliari | Foto: Gianluca Zuddas, Agenzia Fotocronache

Simone Padoin, centrocampista del Cagliari | Foto: Gianluca Zuddas, Agenzia Fotocronache

Simone Padoin è il protagonista di “Junior Reporter”, iniziativa del Cagliari Calcio tenutasi mercoledì mattina all’Istituto Comprensivo “Randaccio-Tuveri-Don Milani” di via Venezia 2, nel capoluogo isolano. Nel mirino dei sardi ovviamente il Torino, in arrivo domenica alla Sardegna Arena per un match importante sulla strada della salvezza.



Il Torino è una squadra forte – ha esordito il centrocampista friulano – con valori importanti e una piazza esigente e non certo felice per le ultime sconfitte. Hanno bisogno di punti, dobbiamo stare attenti e continuare sulla scia di Benevento. Il mio ricordo dei derby? Bello, emozionante, soprattutto quello vinto 2-1 con gol di Pirlo allo scadere“. A Benevento una prestazione deludente. “Non siamo certo soddisfatti di quanto fatto, però ci portiamo dietro la carica per un risultato importante e ottenuto in un certo modo”.

Guai a fare tabelle. “È importante vincere per la nostra classifica e per l’immediato, non pensiamo a quanto siano tranquilli o meno le varie squadre che sfideremo dopo il Torino”.



In assenza di Cigarini anche Padoin ha fatto il regista. “Sono molto critico e onesto con me stesso e so che a Verona non giocai bene in quel ruolo, però ciò che conta è che da Verona siamo partiti per rialzarci e continuare il nostro percorso. Cigarini ha delle caratteristiche precise e sappiamo tutti quanto sia importante, in sua assenza altri possono prendere le redini della squadra”.

Per Padoin si pensa anche al futuro. “Al rinnovo non penso troppo, ho ancora un anno di contratto e non sono un ragazzino, quindi penso a fare il massimo”. Intanto ha iniziato il corso da allenatore: “Mi piacerebbe fare quella vita e quel mestiere, penso all’avvenire anche se spero arrivi più tardi possibile il cambio di vita, mi piace ancora molto fare il calciatore, che è bellissimo”.

Fabio Frongia

Altre notizie relative

Giulini: “Barella via subito? No! Fiducia sullo stadio” Il patron rossoblù a 360° sull'universo Cagliari
Il Chelsea piomba su Barella Il Chelsea di Maurizio Sarri e Gianfranco Zola sarebbe disposto a mettere sul piatto 45 milioni di euro
De Laurentiis: “Cagliari, bella squadra” Il presidente del Napoli verso la sfida in Sardegna (sabato alle 18)

...e tu cosa ne pensi?

300