Cagliari Primavera guidato da Max Canzi dal 2015

Cagliari Primavera guidato da Max Canzi dal 2015

Il Cagliari Primavera di Max Canzi sprofonda malamente ad Apricena, in casa di un Foggia gagliardo e pungente, che approfitta delle mancanze isolane e soprattutto dello sciagurato errore di Pitzalis, espulso al 12′ sullo 0-0 per un’intemperanza a gioco fermo. I gol di Lauriola e Cavallini inguaiano la capolista, che ora sente sempre più pressione e fiato sul collo delle inseguitrici nel girone B del Primavera 2.

LE FORMAZIONI – Foggia con l’ottimo Lauriola davanti, il guizzante Cavallini a supporto e i vitali De Cristofaro e Antonelli a dare sostanza. Canzi promuove Porru titolare a destra (manca Kouadio), Lombardi a supporto del duo avanzato Doratiotto-Gagliano, Ladinetti mezzala accanto a Tetteh-Marongiu.



PRIMO TEMPO – Avvio complicatissimo per il Cagliari, che al 17′ capitola per il gol di Lauriola, servito da Cavallini scappato bene sulla fascia: è la diciottesima rete del campionato (migliore difesa prima del via). Tre minuti prima, al 14′, Pitzalis si era fatto espellere in modo ingenuo e sciagurato, colpendo a gioco fermo Cavallini e mettendo in salita la sfida per i suoi compagni. La partita si addormenta, il Cagliari non riesce a riorganizzarsi ed attaccare, così il Foggia controlla e al 25′ De Cristofaro impegna severamente l’ottimo Daga, bravo con la parata bassa a tenere in vita i suoi. Il Foggia si mantiene vivo e ficcante in contropiede, il Cagliari negli ultimi 10′ della frazione cresce e alberga nella metà campo altrui, pur senza creare pericoli o tiri in porta.

SECONDO TEMPO – Canzi inserisce Camba per Lombardi (nell’intervallo Sanna rileva Lombardi) e proprio il bomber cagliaritano sfiora il gol non trovando la deviazione vincente da pochi passi. La partita si mette meglio per il Cagliari, perché al 59′ Betti dà un calcio a Cadili e se ne va sotto la doccia. Ma al 71′ le cose precipitano per gli isolani: Cavallini, uno dei migliori, non perdona a tu per tu con Daga. Il Foggia preme, all’82’ Pavone inserisce Schena, che si attiva subito e sfiora il gol con un tiro alto di poco dopo azione personale. Subito il raddoppio, Canzi manda subito in campo Fini al posto di Porru, non avendo più nulla da perdere e dovendo tentare il tutto per tutto. Il finale è uno stanco attendere il triplice fischio, con i 4′ di recupero che precedono il momento delle riflessioni cagliaritane, in vista di un rush finale pieno di insidie.

Foggia-Cagliari | 22a giornata del Girone B Primavera 2 – Madrepietra Stadium di Apricena
Foggia: Lanzetta, Betti, Caruso, Vallario, De Filipppo, Pertosa, De Cristofaro, Muscatiello, Laruiola (82′ Schena), Antonelli, Cavallini (71′ Croce).
A disposizione: Sprecace, Rizzi, Croce, Rizzelli, Fiore, Gatto, Nunziante, Schena. Allenatore: Gaetano Pavone
Cagliari: Daga, Porru (75′ Fini), Pitzalis, Antonini Lui, Marongiu, Cadili, Tetteh, Ladinetti, Gagliano, Lombardi, R.Doratiotto.
A disposizione: Ciocci, Molberg, Sanna (Lombardi), Porcheddu, F.Doratiotto, Fini, Camba (Tetteh). Allenatore: Max Canzi
Arbitro: Cascone di Nocera Inferiore, assistito da Spinello (Avellino) e Severino (Campobasso)
Marcatori: 16′ Lauriola, 71′ Cavallini
Ammoniti: De Cristofaro (F), Cavallini
Espulsi: 12′ Pitzalis (C), 64′ Betti (F)

Fabio Frongia



Altre notizie relative

Diavolo di un Cagliari | LE PAGELLE Bella vittoria rossoblù in casa del Milan nel Primavera 1 | CRONACA, TABELLINO & PAGELLE
Primavera, Verde non basta per superare l’Udinese Il Cagliari di Canzi pareggia a Mandas

...e tu cosa ne pensi?

300