.

.

Un punto a testa per continuare la corsa playoff. Futsal Futbol Cagliari e Lazio chiudono con un pirotecnico 6-6 il posticipo della 30° giornata di campionato e continuano a restare separate da un punto in graduatoria. È un’altalena di emozioni quella vissuta al PalaConi in un insolito lunedì pomeriggio per due squadre che mettono in scena uno spettacolo di gol. Alla fine la gara termina con un pareggio che può anche andar bene alle rossoblu che non perdono punti e anzi si rilanciano al sesto posto in classifica (insieme al Real Statte a quota 41) restando in piena zona post season.



Quella vista in campo è una Ffc bella a metà. Perché se Gaby e compagne hanno sputo costruire gioco e mettere a segno gol di grande qualità, allo stesso tempo sono troppe le disattenzioni costate care alle rossoblu. Come quelle della seconda metà della ripresa quando, in vantaggio di due reti (era 6-4 per la Ffc) le rossoblu hanno regalato le marcature ad Agnello e Soldevilla per il pareggio definitivo. E allora per la corsa playoff tutto è ancora apertissimo, e per la Ffc l’appuntamento è per domenica prossima contro Futsal Woman Rambla.
PODDA. “Abbiamo fatto bene a metà e prendiamo la metà di quello che avremmo potuto – dice a fine match mister Diego Podda – da una parte i gol sono nati da un bel gioco e dalle idee, ma dall’altra abbiamo fatto anche molto male regalando gol alle avversarie su alcune nostre clamorose ingenuità. Alla fine chi è causa del suo mal pianga se stesso e il risultato è giusto – sottolinea – è vero che avremmo potuto vincere ma lo è altrettanto il fatto che anche loro hanno avuto occasioni importanti”. Ma il cammino prosegue con fiducia. “Questo risultato non ci va male per la classifica – prosegue il mister – è un buon punto che ci permette di salire al sesto posto e continuare a restare in linea con il nostro obiettivo in piena zona playoff. Sappiamo che c’è ancora da soffrire e combattere e dovremmo cercare di sfruttare anche il calendario. Ma dovremmo soprattutto migliorare i nostri difetti e la crescita deve essere costante – conclude Podda – per farlo è necessario che tutti siamo consapevoli che ogni giorno dobbiamo lavorare per migliorare, arrivando al campo con la voglia di crescere sia nelle cose che già si sanno fare che su quelle che ancora non vanno”.
IL MATCH. Ffc – Lazio è una girandola di emozioni. A mettere le cose in chiaro è Federica Cocco già al terzo minuto. Assist su fallo laterale di Gaby che pesca dalla parte opposta Cocco per il piazzato sotto la traversa: 1-0. Passa poco più di un minuto e la Lazio trova il pari. A sorprendere la difesa rossoblu è Mayara, brava a chiudere un perfetto schema su calcio di punizione. Nemmeno il tempo di festeggiare che 20 secondi dopo ci pensa Peque a rimette le cose a posto. Azione in velocità con Vargiu che taglia in mezzo un assist per la numero 7 rossoblu pronta a fulminare Tirelli per il nuovo vantaggio. A 11’45” la Lazio sfrutta il primo regalo rossoblu. Buco in difesa e ne approfitta Lucileia che dribbla Mulas e mette in rete il 2-2. Un minuto dopo ancora una disattenzione cagliaritana e sempre Mayara punisce la difesa Ffc: 2-3. Ma a ridare slancio alle rossoblu è Milena, ancora un minuto dopo il vantaggio ospite, e rimette tutto in parità 3-3. Ma il punteggio dura poco. Presa di infilata la difesa Ffc cade ancora. Il gol arriva a 13’21” e lo sigla Sabatino, 4-3 Lazio. Le emozioni si susseguono senza respiro e a 14’10” è ancora pari Ffc. L’azione del gol è da manuale: Contropiede di Peque per Marta che trova Erika in mezzo. La numero 11 cagliaritana non sbaglia l’appuntamento con il 4-4. A chiudere un primo tempo senza pause è Marta che con una giocata personale infila Tirelli per il nuovo vantaggio rossoblu. Il secondo tempo si apre subito con il botto. Peque, pescata in contropiede da Marta, non sbaglia e mette in rete il 6-4 (1’18”). La Lazio prova subito a reagire con Luisa, dalla distanza, ma prende il palo dopo il tocco decisivo di Martina Mulas. A 11 minuti dal termine il mister biancoceleste prova il portiere di movimento e l’idea dà i suoi frutti. È proprio Agnello (9’30”) a piazzare la rete del 6-5 e riaprire i conti. Che chiude poco dopo Soldevilla (10’33”) con un tiro da lontano che Mulas non trattiene per l’ennesimo pari, quello che non cambierà più fino al fischio finale.
FUTSAL FUTBOL CAGLIARI-LAZIO 6-6 (5-4 p.t.)
FUTSAL FUTBOL CAGLIARI: Mulas, Peque, Gaby, Marta, Cocco, Vargiu, Gasparini, Marongiu, Marrocco, Cuccu, Atzori, Piras. All. Podda

LAZIO: Tirelli, Soldevilla, Barca, Beita, Lucileia, Sabatino, Agnello, Amici, Xhaxho, Mayara, Rebe, Nagy. All. Chilelli

MARCATRICI: 3’45” p.t. Cocco (C), 5’03” Mayara (L), 5’25” Peque (C), 11’45” Lucileia (L), 12’09” Mayara (L), 13’10” Gasparini (C), 13’21” Sabatino (L), 14’10” Marrocco (C), 16’59” Marta (C), 1’18” s.t. Peque (C), 9’30” Agnello (L), 10’33” Soldevilla (L)

ARBITRI: Leonardo Spano (Olbia), Stefano Pani (Oristano) CRONO: Danilo Gorni (Oristano)

Ufficio Stampa



Altre notizie relative

La FFC torna al successo Battuta Lamezia al PalaConi
Primo KO al PalaCONI per la FFC Vince la Florentia dell'ex Marta
La FFC cade a Grisignano Le rossoblù perdono 7-4

...e tu cosa ne pensi?

300