Alessio Etzi della Leonardo

Alessio Etzi della Leonardo

Il cammino in regular season è stato difficile. La Leonardo Cagliari ha pagato in pieno lo scotto del noviziato nella categoria, ma ha avuto un indubitabile merito: crederci sempre, anche dopo le sconfitte peggiori. Ed è così che, un passettino alla volta, gli arancioneri sono riusciti a strappare quei playout che possono valere la permanenza in Serie A2. Sabato sera (calcio d’inizio al PalaDante alle 19) sulla propria strada, gli uomini di Catta troveranno ancora quell’Ossi San Bartolomeo già battuto lo scorso sabato nel turno finale della regular season. “Credo che a fare la differenza in nostro favore sia stato soprattutto il clima di fiducia e di complicità che si respira in squadra”, ammette Davide Lecca, portiere chiamato a raccogliere la pesante eredità di Roberto Orani (out per infortunio) e decisivo in più di una circostanza per tenere a bada le iniziative dei gialloblù di Loriga.



Appena qualche ora per festeggiare la terza vittoria in campionato e poi subito in campo per preparare gli 80 minuti più importanti della stagione: il clima in casa Leonardo è stato sereno durante tutta l’annata, ma le due vittorie consecutive in chiusura di torneo non possono che aver rinforzato ulteriormente l’autostima: “I sei punti conquistati nelle ultime due uscite ci danno la giusta carica per affrontare il doppio confronto con l’Ossi – aggiunge Lecca – saranno due partite molto impegnative ma siamo pronti a giocarci il tutto per tutto. Cosa farà la differenza? Difficile dirlo, sicuramente dovremo preparare la gara con grande attenzione e senza trascurare alcun dettaglio”.

I derby, si sa, portano con sé dei contenuti agonistici particolarmente forti, ma già sabato Leonardo e Ossi hanno dato dimostrazione di grande maturità, dando vita a un confronto estremamente corretto: “Non era semplice data l’importanza della posta in palio – prosegue – ma tutti i giocatori in campo si sono comportati con grande professionalità, dando un’ottima immagine del movimento del futsal sardo. Sono certo che sarà così anche nelle prossime due gare, quando la tensione si farà sentire ancora di più”.

Partito alle spalle di Orani, Lecca è stato bravo a farsi trovare pronto, e da qualche settimana a questa parte è tra i migliori per rendimento: “Ho giocato poche partite ma buone – scherza Lecca – giocare in un momento così delicato della stagione rappresenta una grande responsabilità, e nonostante sia sempre molto critico quando analizzo le mie prestazioni, non posso certamente lamentarmi dei risultati ottenuti. A questo proposito colgo l’occasione per ringraziare la società, i miei compagni di squadra e in particolare mister Luca Catta per la fiducia che mi ha concesso. Spero di continuare a ripagarla”.

 



...e tu cosa ne pensi?

Registrati e accedi per inviare un commento
  Avvisami via email  
quando ci sono:
error: Funzionalità disabilitata