Roberto Ragnedda, sindaco di Arzachena

Roberto Ragnedda, sindaco di Arzachena

La notizia dell’impossibilità di giocare ad Arzachena la sfida di sabato (ore 16.30) contro la Giana Erminio ha deluso tutto l’ambiente biancoverde. La notizia positiva, però, è che si potrà guardare al prossimo campionato di Serie C con fiducia e acquolina per il ritorno in patria ormai imminente, seppur rimandato di qualche mese.

Di seguito la nota dell’amministrazione comunale.

In merito alle notizie circolate in questi giorni sul probabile svolgimento dell’ultima partita di campionato di serie C dell’Arzachena allo stadio Biagio Pirina, il sindaco Roberto Ragnedda conferma l’impossibilità di utilizzare la struttura fino alla prossima stagione. “Abbiamo fatto di tutto per rispondere alle tante aspettative dei tifosi e della società. I lavori e i collaudi sono andati a buon fine e da parte nostra è stato completato tutto l’iter – dichiara il sindaco -. Restano comunque da soddisfare dei requisiti di sicurezza e ordine pubblico per l’evento che impongono il rinvio, così come annunciato mesi fa. Colgo l’occasione per complimentarmi con la società Arzachena Costa Smeralda Calcio, i giocatori, i tifosi per questa splendida esperienza che tutta la città di Arzachena ha vissuto in nome dello sport e del calcio. Faremo il tifo per voi nel nostro stadio per il prossimo campionato, ancora una volta in serie C. Forza Arzachena!”.

DA OGGI PUOI DIRCI LA TUA SUL NOSTRO LAVORO, PUOI AIUTARCI A MIGLIORARE E OFFRIRE NUOVI SERVIZI SUL SITO E I CANALI SOCIAL | Clicca qui: https://goo.gl/j2EgTZ



Altre notizie relative

Fideiussioni, Arzachena deferita Per la questione fideiussioni, intanto il CONI riapre la partita ripescaggi
Arzachena a tutta su Dametto Il centrale di Arborea vicino agli smeraldini
Si salvano solo Pandolfi e Sanna Le nostre pagelle sull'Arzachena battuta in casa dalla Carrarese (1-5)

...e tu cosa ne pensi?

300