Fabio Aru durante la cronometro

Fabio Aru durante la cronometro

E’ iniziato ufficialmente il 101° Giro d’Italia. Il villacidrese Fabio Aru ha chiuso la cronometro di apertura col tempo di 12’52”, che gli vale la 47ª posizione, con un distacco di 50″ sul vincitore Tom Dumoulin, il quale inizia così come aveva finito la sua ultima avventura al Giro: indossando la maglia rosa.




Una prova leggermente al di sotto delle aspettative quella del Cavaliere dei Quattro Mori, che è comunque risultata in linea con quella dei principali avversari per  la classifica generale. Hanno fatto meglio del sardo Simon Yates di 30″, Pozzovivo e Betancour di 22″, Pinot di 17″, il grande favorito Froome di 13″ (protagonista di una caduta nella ricognizione della mattinata) e il colombiano Cheves di appena 3″. Distacchi quindi minimi e ampiamente colmabili nei prossimi lunghissimi e difficili 20 giorni di corsa. Sabato 5 maggio la seconda tappa, sempre in terra israeliana con la Haifa-Tel Aviv di 167 km. Frazione che non presenta particolari difficoltà altimetriche ma con l’insidia del vento che potrebbe scompigliare le carte.



Lascia un commento