Nicolò Barella in azione (foto: Zuddas - Agenzia Fotocronache)

Nicolò Barella in azione (foto: Zuddas – Agenzia Fotocronache)

La situazione si è fatta drammatica, il Cagliari vede la Serie B vicina come non mai. Una settimana fa intitolavamo il nostro approfondimento rilevando come Crotone-Sassuolo fosse più importante di Sampdoria-Cagliari, per quanto concerneva la quartultima giornata di Serie A. Fummo, purtroppo, facili profeti, poiché alla resa dei conti il successo dei calabresi ha dato loro una grossa spinta e inferto una brutta spallata soprattutto ai sardi e al Chievo. Questi, però, ha a disposizione lo scontro diretto di domenica prossima per rialzarsi, schiaffeggiando ulteriormente il Cagliari, atteso dalla Roma. I clivensi, inoltre, chiuderanno a Bologna e col Benevento. Si sono visti calendari peggiori.

Il calendario è nemico dei rossoblù, attesi da Roma, Fiorentina e Atalanta. Tre squadre in piena lotta per l’Europa, ecco perché alcune partite da qui alla fine andranno cerchiate in rosso indossando alternative varie sciarpe. Fondamentale, poi, che il Cagliari faccia i punti che servono, altrimenti sarebbe durissima salvarsi con un bottino nullo.

DA OGGI PUOI DIRCI LA TUA SUL NOSTRO LAVORO, PUOI AIUTARCI A MIGLIORARE E OFFRIRE NUOVI SERVIZI SUL SITO E I CANALI SOCIAL | Clicca qui: https://goo.gl/j2EgTZ



Serve in primis chiedere aiuto al Benevento, che in questa stagione ha “regalato” tanto al Cagliari, viste le due vittorie al fotofinish e immeritate. I sanniti, in grande forma nel girone di ritorno, hanno dimostrato di saper far tremare chiunque, e giocheranno prima in casa Spal e poi a Verona col Chievo (in mezzo ospiteranno il Genoa). Sarebbe inoltre importante che proprio il Grifone rossoblù non perdesse contro la Fiorentina, domenica prossima, così da allontanare la Viola dall’Europa League e sperare di trovarla un po’ più fiacca contro il Cagliari alla penultima giornata. La Sampdoria va in casa di un Sassuolo abbastanza tranquillo anche se non sicuro della salvezza: un successo doriano, a fronte di una non vittoria fiorentina, potrebbe aiutare ad avere Quagliarella e soci motivati al massimo contro la Spal, nella giornata conclusiva. Inoltre l’eventuale validità del settimo posto per l’accesso all’Europa League motiverebbe ancora la Fiorentina (e le altre), a prescindere dal suo risultato contro il Genoa. Il Cagliari chiuderà poi in casa contro l’Atalanta, con gli orobici in grande forma e che potrebbero arrivare alla Sardegna Arena con animo più vacanziero. Da non trascurare, infine, il fatto che la Roma giocherà a Cagliari conoscendo il risultato dell’Inter a Udine (domenica ore 12.30). Una mancata vittoria nerazzurra potrebbe “rilassare” la Roma è magari aiutare il Cagliari.

Lo scenario è comunque cambiato rispetto alla settimana scorsa, e ancor di più rispetto alle precedenti partite, quando il Cagliari poteva con una certa serenità guardare agli altri campi senza preoccuparsi troppo del suo operato. Un errore che forse è stato commesso, calcolando eccessivamente e dilapidando il vantaggio. E c’è da scommettere che, a fronte di una mancata vittoria di Crotone e Spal domenica scorsa, si sarebbe perseverato. L’agenda è lì, le speranze e le paure animano il pre-gara, la tendenza degli ultimi anni ha visto diminuire quei lasciapassare ai quali il calcio italiano aveva storicamente abituato. Il campo parlerà, il pallone rotolerà per altri 270′. Poi si vedrà, senza troppi rimpianti, festeggiando o piangendo.

Fabio Frongia

DA OGGI PUOI DIRCI LA TUA SUL NOSTRO LAVORO, PUOI AIUTARCI A MIGLIORARE E OFFRIRE NUOVI SERVIZI SUL SITO E I CANALI SOCIAL | Clicca qui: https://goo.gl/j2EgTZ



Altre notizie relative

L’Olbia contro il cuore di Giulini La società bustocca è molto cara al presidente rossoblù
POLVERI BAGNATE Brutta sconfitta per il Cagliari a Parma: le pagelle della squadra di Maran
Conti: “Difficile trattenere Barella” L'ex capitano, ora dirigente: Bisogna sostenere Sau, i sardi e Farias

...e tu cosa ne pensi?

300