Fabio Aru in gruppo (foto Bettini)

Fabio Aru in gruppo (foto Bettini)

Altra giornata in gruppo per Fabio Aru al 101° Giro d’Italia. Il sardo ha concluso una delle tappe più lunghe del giro (Be’er Shiva-Eilat di 229 km) in 54ª posizione, tranquillamente al riparo dal vento dai compagni di squadra della UAE Team Emirates. La vittoria è andata ancora una volta a Elia Viviani (Quickstep) che bissa il successo della seconda frazione precedendo Sacha Modolo (EF Education) e l’irlandese Sam Bennett (Bora Hasgrohe).

DA OGGI PUOI DIRCI LA TUA SUL NOSTRO LAVORO, PUOI AIUTARCI A MIGLIORARE E OFFRIRE NUOVI SERVIZI SUL SITO E I CANALI SOCIAL | Clicca qui: https://goo.gl/j2EgTZ



A fine tappa Il Cavaliere dei Quattro Mori (che occupa il 34° posto nella generale) ha commentato: “Abbiamo concluso una tappa stressante soprattutto a causa del vento che ha soffiato per tutto il giorno. Devo ringraziare i miei compagni, sono stati fantastici a ripararmi e portarmi in testa al gruppo. Ora ci aspetta il volo e un po’ di riposo prima delle tappe in Sicilia”. Martedì 8 maggio arrivano le prime vere difficoltà altimetriche della corsa con la Catania-Caltagirone (198 km) che precede uno strappo nel finale con punte del 13%. Rohann Dennis conserverà la maglia rosa?

Altre notizie relative

Cassani:”Aru rinascerà” Così il CT della Nazionale sicuro sulla prossima stagione del sardo
Aru: “Sarà un Giro durissimo” Il villacidrese mette il mirino sulla corsa a tappe italiana
Martinelli: “Aru avrebbe dovuto staccare prima” Così il direttore sportivo dell'Astana sulle scelte del villacidrese

...e tu cosa ne pensi?

300