Un volo di Tore Pinna, portiere della Torres che era in campo nel 2006 (foto: Alessandro Sanna)

Un volo di Tore Pinna, portiere della Torres che era in campo nel 2006 (foto: Alessandro Sanna)

Era il 2006, Torres-Grosseto segnava l’eliminazione dei sassaresi in semifinale dei playoff che valevano la Serie B e di fatto l’inizio di un declino rossoblù che tra alti e bassi avrebbe portato l’antico club fino ai giorni nostri. Adesso, a 12 anni di distanza, negli spareggi nazionali di Eccellenza potrebbe arrivare un affascinante remake. I sardi, freschi di vittoria in finale regionale contro l’Atletico Uri, attendono infatti la vincente di Grosseto-Cuoiopelli, in campo domenica 13 maggio a Colle Val D’Elsa. Il doppio confronto tosco-sardo andrà in scena il 20 e il 27 maggio.

DA OGGI PUOI DIRCI LA TUA SUL NOSTRO LAVORO, PUOI AIUTARCI A MIGLIORARE E OFFRIRE NUOVI SERVIZI SUL SITO E I CANALI SOCIAL | Clicca qui: https://goo.gl/j2EgTZ



Grosseto e Torres sono legate a doppio filo, dal famoso precedente – che spesso viene evocato in memoria di bei tempi da rinverdire quanto prima – ai tanti doppi ex recenti (Sanna, Demartis, Cuccureddu), fino alle sfide in Serie D nel 2015-2016 e la prima oltre 85 anni fa. Contro il Cuoiopelli, invece, si ricordano le sfide nella stagione 1986-1987, quando la Torres salì in Serie C1 con una delle formazioni più forti e memorabili della sua storia.

Altre notizie relative

Torres, non tutto è da buttare L'analisi sui rossoblù dopo il KO con un Lanusei pimpante e quadrato
“La strada è ancora lunga” Le parole di Tortora, Peana e Sarritzu dopo la sconfitta col Lanusei

...e tu cosa ne pensi?

300