Antonini Lui (foto Zuddas-Agenzia Fotocronache)

Antonini Lui (foto Zuddas-Agenzia Fotocronache)

Ripartiamo dalle lacrime di Antonini Lui“. Nell’intervista postpartita di Cagliari-Palermo (ultima giornata del campionato di Primavera 2), è così che Max Canzi ha commentato la beffa incassata allo stadio “Raccis” di Mandas. I rossoblù necessitavano di una vittoria per chiudere la stagione in testa e centrare la promozione diretta in Primavera 1. Così non è stato, bisognerà passare dunque per i playoff. Ma cosa ha lasciato la beffarda partita coi rosanero alla truppa canziana?



CLICCA QUI – Leggi tutte le notizie sul Cagliari!

Non solo dalle lacrime, ma si può (e si deve) ripartire anche dalla prestazione del capitano dei sardi. La prova offerta da Antonini Lui contro il Palermo è stata sontuosa, ai limiti della perfezione, impreziosita dalla bella rete di testa che fino all’ora di gioco valeva la vittoria del campionato. Gli isolani sono stati puniti dall’ingenuità di Sanna, il quale ha vissuto cinque minuti di follia: un’ammonizione ingenua, poi il fallo da rigore che gli è valso il rosso. Ha potuto poco un bravo e sfortunato Daga, vedendosi passare il pallone sotto al braccio. Cagliari buggerato pure dalla dea bendata, oltre al penalty di Santoro. E dire che la gara era stata ben interpretata dai ragazzi del tecnico milanese: prova di carattere e personalità. Cadili si concede la licenza di offendere sulla sinistra, pur soffrendo oltremodo Silva Marques. Inesauribile Kouadio sulla fascia opposta, pur sfoderando meno precisione del solito.

DA OGGI PUOI DIRCI LA TUA SUL NOSTRO LAVORO, PUOI AIUTARCI A MIGLIORARE E OFFRIRE NUOVI SERVIZI SUL SITO E I CANALI SOCIAL | Clicca qui: https://goo.gl/j2EgTZ



Il centrocampo rossoblù ha peccato in qualità rispetto a quanto aveva abituato, ma non è mancata la disponibilità al sacrificio della linea mediana. Un Porcheddu fatto di tantissima corsa, con grande sostanza a discapito della qualità. Marongiu frangiflutti davanti alla difesa aziona bene Ladinetti, bravo nei suoi repentini inserimenti che hanno causato non pochi grattacapi alla difesa siciliana. E’ sua, oltretutto, la pennellata sulla testa di Antonini valida per il vantaggio rossoblù. E’ mancato l’attacco e qualcosa andrà indubbiamente aggiustato in vista dei playoff. Lombardi ha faticato a trovare la sua posizione, lasciando il campo a un quarto d’ora dalla fine. La giornata no dell’ex Juventus si è riversata anche sui terminali offensivi Doratiotto e Gagliano, i quali alla grande corsa non riescono ad abbinare giocate efficaci per pungere la buona retroguardia di mister Scurto. Qualche azione estemporanea, tanta superiorità a centrocampo e sulla trequarti ma le reti non sono arrivate. Il Cagliari deve ripartire dal carattere, dalla voglia e la personalità mostrate anche e soprattutto quando si è ritrovato in inferiorità numerica, provando fino all’ultimo a cercare il gol del vantaggio con un’unità d’intenti e una compattezza che lasciano ben sperare.



I PLAYOFF – Ora è il momento dei playoff. Non si potrà più sbagliare. Si inizia il 12 maggio col turno preliminare, dove andranno in scena i match Cesena-Bari (Q1) e Ascoli-Spezia (Q2). Dunque, le semifinali, previste per il 19 maggio. Da qui entreranno in scena anche i sardi che giocheranno in casa contro la vincente del Q1, attendendo quindi una sfida contro i romagnoli o i pugliesi. Nell’altra semifinale c’è l’Empoli: i toscani attenderanno la vincitrice dell’incontro fra marchigiani e liguri. La finale si svolgerà esattamente una settimana dopo, il 26 maggio. I ragazzi di Max Canzi, se riusciranno ad arrivare fino in fondo, beneficeranno del turno in casa qualora dovesse arrivare una fra Ascoli e Spezia. Saranno invece costretti a giocare in trasferta se dovessero incontrare l’Empoli.

Mattia Marzeddu

Altre notizie relative

Cagliari, 5 gol alla Primavera Così nel test match tra la formazione di Maran e i ragazzi di Canzi
Pagelle: il miglior Cagliari tra conferme e sorprese I nostri voti e giudizi al Cagliari Primavera dopo il colpo di Firenze
Verde-gol, il Cagliari sbanca Firenze Il racconto minuto per minuto e il tabellino di Fiorentina-Cagliari (Primavera 1)

...e tu cosa ne pensi?

300