Joao Pedro contro la Sampdoria (foto: Agenzia Fotocronache)

Joao Pedro contro la Sampdoria (foto: Agenzia Fotocronache)

Joao Pedro potrà esserci contro la Fiorentina, domenica prossima all’Artemio Franchi. Partita più che mai decisiva per i rossoblù di Diego Lopez, virtualmente retrocessi a due giornate dalla fine della Serie A. Come scrive L’Unione Sarda in edicola, sono terminati i due mesi di sospensione cautelare conseguente alla positività riscontrata ad un diuretico in occasione delle gare contro Chievo e Sassuolo, e quindi il brasiliano potrà essere utilizzato in Toscana. Il 16 maggio, poi, ci sarà la prima udienza del procedimento che vede la procura chiedere 4 anni di squalifica.

“Dovranno essere Cagliari, giocatore ed agente a decidere cosa fare”, dice l’avvocato di Joao Pedro a L’Unione Sarda. Come avvenuto per Fabio Lucioni, difensore del Benevento, potrebbe profilarsi un ritorno in campo prima della fine del procedimento e della sentenza. Sarebbe giusto, a livello tecnico e morale, utilizzare un calciatore sul cui capo pende una spada di Damocle?

DA OGGI PUOI DIRCI LA TUA SUL NOSTRO LAVORO, PUOI AIUTARCI A MIGLIORARE E OFFRIRE NUOVI SERVIZI SUL SITO E I CANALI SOCIAL | Clicca qui: https://goo.gl/j2EgTZ



Normale pensare che in caso di impatto positivo e magari decisivo di Joao Pedro si scatenerebbe qualche polemica, ma il regolamento parla chiaro e allora in casa Cagliari fanno bene a pensare di utilizzare l’ex Palermo. A patto che sia in forma e utile alla causa, dopo essersi comunque allenato con il gruppo in questi sessanta giorni certamente complicati. Joao Pedro è uno dei cardini del Cagliari 2017/2018, con 5 reti siglate (in 21 presenze) ha portato punti pesanti come quelli di Udine e Bologna (4 in totale), e proprio all’andata contro i Viola iniziò a sgretolare la sua annata facendosi espellere in modo scellerato, beccandosi 4 turni di squalifica.

Dalla Fiorentina alla Fiorentina, i corsi e ricorsi del pallone possono dare una nuova, clamorosa chance al buon Joao. Il Cagliari non pullula di opzioni tecniche e tattiche, buttar dentro un ragazzo affamato potrebbe aiutare, dopo aver ritrovato la verve del suo compare Farias.

Fabio Frongia

Altre notizie relative

Cagliari, cosa manca in ottica mercato di gennaio? Il punto sul possibile mercato nella finestra invernale dei rossoblù
Lopez: “Italia, tornerò” El Jefe dopo la vittoria del campionato col Penarol: Ecco a chi mi ispiro!
Il Cagliari dà i numeri: croce e delizia Le statistiche in vari fondamentali del gioco plaudono ai Maran's boys ma lo bacchettano anche

...e tu cosa ne pensi?

300