Massimiliano Paba (foto Alessandro Sanna)

Massimiliano Paba (foto Alessandro Sanna)

Massimiliano Paba lascia il Sassari Calcio Latte Dolce. Il tecnico che era stato richiamato dopo l’addio di Marco Sanna (che lo sostituì clamorosamente a ridosso dell’ultimo campionato di Serie D) si congeda dopo un’altra salvezza. Meno sofferta dell’altra, soprattutto grazie ad una seconda parte di stagione di grande continuità e solidità, seppur meno esaltante di quelli che erano stati i proclami estivi del ristrutturato club turritano.



«Si è chiuso un ciclo bellissimo – dice a Diario Sportivo – Dopo quattro anni ricchi di grandi successi è giusto cambiare e ritrovare nuovi stimoli. Vado via a testa alta e felice di aver sempre raggiunto gli obiettivi in ogni stagione, spero di aver lasciato un qualcosa di buono a tutto l’ambiente come tecnico e persona. Io conserverò un bellissimo ricordo di questa esperienza, ringrazio in particolare i miei collaboratori tecnici come Dino Palmas e Roberto Merella, il preparatore atletico professor Giuseppe Madrau e i dirigenti Adriano Fantoni e Alessio Marras coi quali c’è un grande rapporto di amicizia, affetto e stima reciproca, loro mi hanno voluto fortemente al Latte Dolce. E ringrazio i tifosi che ci sono stati sempre molto vicini».

Paba lascia dopo una finale di playoff regionale di Eccellenza persa nel 2015, la vittoria dell’Eccellenza nel 2016, la salvezza nel 2017 e quella nel 2018. In mezzo, come detto, il divorzio di un anno fa a pochi giorni dal via, per poi ritornare al capezzale di una squadra che – con 3 punti in 6 gare – stava sprofondando nonostante un calciomercato da urlo per la categoria. «Ripetersi è sempre più difficile – continua Paba -, sono stati 4 anni bellissimi nei quali il Latte Dolce ha raggiunto il massimo splendore della sua storia». Quattro anni che «mi ha segnato tantissimo e anche insegnato tantissimo perché si migliora sempre e in qualsiasi situazione. Mi ha provato molto dal punto di vista emotivo con la soddisfazione finale per aver raggiunto ancora l’obiettivo».

Ora il tecnico ex Fertilia entra pienamente nel giro di valzer delle panchine che interessa tecnici sardi, anche se precisa come non abbia ancora alcun accordo. Da Paba allo stesso Sanna passando per Scotto (se lascerà Sorso), Pinna, Giorico e Mereu (che potrebbero salutare Arzachena e Olbia), Udassi e tanti altri. Proprio l’ex centravanti della Torres è dato come favorito per l’approdo in via Leoncavallo, anche se qui bisognerà attendere le possibili evoluzioni generali del calcio sassarese e torresino. La fine dei vari campionati aiuterà a capire meglio e posizionare le tessere al loro posto.



...e tu cosa ne pensi?

Registrati e accedi per inviare un commento
  Avvisami via email  
quando ci sono:
error: Funzionalità disabilitata