Stefano Sardara

Stefano Sardara

Il pensiero è già proiettato al futuro. L’obiettivo quello di voltare pagina, ripartendo con maggior carica e correggendo gli errori commessi. Questo il Sardara-pensiero che emerge da una lunga e approfondita intervista ai microfoni de La Nuova Sardegna: “E’ stato un anno complesso che ci porta a fare delle riflessioni importanti. Ancora non si può dire cosa faremo, sicuramente abbiamo commesso errori, tutti, e dico tutti a 360 gradi. Ma abbiamo anche fatto bene altre cose all’interno del progetto generale“.



Cosa è mancato quest’anno alla Dinamo? “Diverse cose. Sicuramente ci è mancato un pizzico di fortuna visto che siamo usciti da tre competizioni per un pizzico di canestri. Poi avevamo immaginato che alcuni giocatori potessero darci qualcosa che invece non hanno dato. Cercavamo l’uomo dell’ultimo tiro e contavamo su Hatcher, ma così non è stato. Inoltre abbiamo avuto fuori Rok per due mesi e mezzo”

“Siamo stati obbligati a rincorrere – prosegue Sardara – abbiamo rincorso tutti i nostri obiettivi sin dal primo minuto e per tutta la stagione. Non siamo stati abbastanza bravi nel creare l’amalgama giusta. Ma non è mai mancato il supporto dei tifosi”.

Cosa rifarebbe? “Sicuramente la scelta di Federico allenatore, però non lo riproporrei nella doppia veste di coach e general manager. E’ un aspetto che abbiamo sottovalutato: il non poter avere un confronto tecnico è stato un limite, gli è mancato un alter ego”.



Capitolo Europa: cosa succederà? “Può succedere di tutto. In Champions e in Europe Cup ci conoscono, sanno come lavoriamo. Se ci daranno un’opportunità la coglieremo ma non sono poi così convinto di volerla cogliere: un anno di riflessione può aiutarci”.

Sarà nuova anche la guida tecnica: “E’ probabile, anche su questo abbiamo fatto tante riflessioni. Markovski? La sua esperienza può arricchire il peso specifico della società. La mia volontà è quella di poterlo avere ancora con noi in qualche veste. L’importante è che resti con noi, non in quale veste”. Inevitabile, in chiusura, un bilancio sul percorso della Cagliari Dinamo Academy: “Il bilancio è molto positivo. Una squadra di Under 20 con due fuoriquota che chiude a due punti dai playoff…”



Altre notizie relative

Dinamo, buon test con Pesaro Battuta la Vuelle nell'amichevole di solidarietà del Pala Mariotti
Dinamo, chi ben comincia… Il punto dopo le prime uscite stagionali dei sassaresi
La Dinamo vola anche a Carbonia Battuto il Fenerbahce 95-86

...e tu cosa ne pensi?

300