Simone Padoin, calciatore del Cagliari

Simone Padoin, calciatore del Cagliari

CRAGNO 6 – Nonostante la pressione finale, non viene mai impegnato dall’attacco viola. Sbroglia con autorità la consueta amministrazione.

FARAGO’ 6 – Più abbottonato rispetto al solito in fase propositiva, annulla con diligenza le sortite di Biraghi. Costringe, di fatto, la Fiorentina a giocare esclusivamente sulla corsia opposta 

PISACANE 7 – Prende la targa di Simeone e lo francobolla con la stessa grinta che caratterizza il padre dell’attaccante argentino. Prestazione difensiva d’altri tempi.

CEPPITELLI 7 – Il tandem con Pisacane funziona come un orologio svizzero: per quanto Pioli inserisca forze offensive, i due centrali sono ermetici.

LYKOGIANNIS 6,5 – Nella sua orbita gravita Chiesa, lo spauracchio numero uno. Dopo una decina di minuti prende le misure dell’attaccante viola, appannandolo notevolmente con la compartecipazione di Padoin. Ha il merito ulteriore di pennellare la punizione per l’incornata vincente di Pavoletti.

DEIOLA 6 – Per l’encomiabile spirito di sacrificio meriterebbe un 7, meno positivo l’apporto qualitativo alla manovra. Partita comunque sufficiente. (dal 85′ ANDREOLLI – SV)

 


BARELLA 6,5 – Un “trottolino” più prezioso che appariscente. Poco regista e tanto interditore ma – cosa più importante – fondamentale per gli equilibri dello scacchiere

PADOIN 7,5 – Mamma che Padoin! Partita monumentale del friulano, autentico uomo-ovunque quest’oggi. Aiuta Lykogiannis in fase di contenimento, illuminante in fase di costruzione. In alcuni frangenti della gara sembra che abbia due sosia sparsi per il campo. Migliore in campo, testa e spalle sopra tutti.

IONITA 6 – Riproposto nelle stesse vesti che lo hanno visto protagonista contro la Roma. Sette giorni fa annullò De Rossi, quest’oggi limita notevolmente Badelj, architetto del gioco viola. (dal 70′ JOAO PEDRO 6,5 – In 20′ confeziona un assist al bacio per Farias e procura un’espulsione viola. Prezioso nel momento chiave)

FARIAS 4,5 – Soffice il suo apporto alla manovra, deleterio quello in zona gol. Fallisce due occasioni clamorose, regalando 20 minuti (non richiesti) di passione a tutti i tifosi rossoblù (dal 89′ DESSENA – SV)

PAVOLETTI 6,5 – Il Pavo Air Force si conferma cannibale delle palle alte anche contro un colosso come Milenkovic. Battaglia contro la difesa viola e regala tre punti vitali in ottica salvezza, probabilmente il gol più importante della sua carriera.

LOPEZ 6,5 – Il Cagliari riesce finalmente a soddisfare tutti! Prestazione orgogliosa, ordinata e preparata nei minimi dettagli, come raramente si è visto nel corso della stagione. Fa dama confermando Ionita nel ruolo di schermo davanti al regista avversario, la squadra non perde mai la trebisonda ed esprime tutta quella voglia di sopravvivenza che sembrava sopita. L’obiettivo salvezza dista solo 90′ ma, adesso, il cielo è decisamente più blu – che rosso – sopra Cagliari

Stefano Sulis




Lascia un commento