Linda Corbellini alla battuta

Linda Corbellini alla battuta

Deve ancora rimandare l’appuntamento con la prima vittoria interna della stagione il Banco di Sardegna Nuoro, battuto dalla Taurus Donati Gomme Parma in entrambi i confronti validi per la terza giornata del campionato di Serie A1 di Softball. La squadra del manager cubano Caballero Torres ha pagato le numerose e pesanti defezioni nel roster: oltre alla lanciatrice Petmecky, attesa a Nuoro al massimo per la fine di maggio, erano infatti assenti anche Blahova, Mala e Halacukova, impegnate con la nazionale della Repubblica Ceca, e la spagnola Ayuso Bello, vittima di un infortunio. Le ospiti ne hanno così approfittato per imporsi per manifesta superiorità in entrambi i confronti: 15-1 nel primo, 9-1 nel secondo.



Dopo un buon primo inning Pirisinu – partita in pedana di lancio per il Banco di Sardegna – incassa il fuoricampo di Migliorini che porta le emiliane in vantaggio. Sempre nella seconda frazione di gioco, però, le verdazzurre impattano grazie alla valida di Zidda che permette a Gatlin di arrivare a casa base. Nel corso del terzo inning l’Old Parma rompe gli indugi e produce una valida dietro l’altra. Pirisinu fa fatica a fronteggiare l’aggressività delle battitrici gialloblù, che fanno entrare a casa base ben 6 punti e portandosi sul 7-1. Caballero Torres, a questo punto, richiama nel dug-out Pirisinu e manda in pedana Zidda: la giovanissima classe 2002 ci prova con coraggio, ma finisce col concedere ben 8 punti alle ospiti, che al termine del quinto inning possono già festeggiare il successo (il primo in assoluto in campionato) per manifesta superiorità sul 15-1.

Il secondo match inizia con il triplo di Kincannon che permette a Tagliavini di siglare il primo punto parmense. Le cose si complicano ulteriormente per il Banco di Sardegna, che nel corso della terza frazione di gioco scivola addirittura sul 5-0 dopo l’home run da due punti di Chiari. Le cose non migliorano granchè con Gatlin in pedana di lancio: Kincannon, infatti, mette a segno un nuovo triplo che fa entrare un altro punto a casa base. Liori accorcia, ma un doppio a testa per Mazzoni e Migliorini regalano a Parma il definitivo 9-1 che fa calare il sipario sul confronto al termine del sesto inning.



Al Banco di Sardegna non resta altro che voltare pagina e cercare di recuperare al più presto le assenti: già sabato prossimo, al Campo Francesco Sanna, arriverà un nuovo, durissimo banco di prova: quello della vice capolista Rheavendors Caronno.

Uff Stampa



Lascia un commento