Joao Pedro in Napoli-Cagliari di questa stagione (foto: Mosca)

Joao Pedro in Napoli-Cagliari di questa stagione (foto: Mosca)

Potrebbe esserci anche Joao Pedro domenica prossima contro l’Atalanta, quando il Cagliari si giocherà la permanenza in Serie A in una Sardegna Arena gremita in ogni ordine di posto. Il brasiliano, mercoledì 16 presso la procura antidoping, affronterà la prima udienza del procedimento che lo vede imputato per positività a due controlli dopo le sfide in casa di Chievo Verona e Sassuolo.

CLICCA QUI – Curiosità, notizie, approfondimenti, interviste sul Cagliari!



Qualora mercoledì non dovesse arrivare la sentenza, la decisione sulla squalifica (la procura ha chiesto 4 anni) potrebbe slittare e quindi il calciatore essere disponibile come domenica scorsa Firenze. Gli inquirenti potrebbero decidere di sentire testimoni o richiedere istruttorie che renderebbero necessario altro tempo per arrivare ad una decisione. Un’eventualità non certo remota. Intanto la sospensione cautelare di due mesi è scaduta prima della gara con la Fiorentina e non verrebbe riattivata, e Joao Pedro potrebbe conoscere un percorso simile a quello di Lucioni del Benevento, che prima di essere stangato per un anno giocò tre partite.

Altre notizie relative

Piccoli batte Cagliari, gioia Atalanta A Mandas la Primavera di Canzi capitola nel finale | CRONACA E TABELLINO
Barella: “Sono parte di un popolo” Le parole del centrocampista cagliaritano a Sportweek
Ceppitelli: “Fiorentina, io e il Cagliari stiamo bene!” Il difensore elogia Maran, Srna e Bradaric: "Ora siamo maturi"

...e tu cosa ne pensi?

300