(foto di Cristiano Gatti)

(foto di Cristiano Gatti)

Insieme a testa alta. Non smette di stupire il Cagliari, che al cospetto di una delle corazzata della A2 di baseball, l’ambizioso Castenaso (8-4) di Marco Nanni, strappa un pareggio di prestigio, che arricchisce la classifica e fa compiere un ulteriore passo avanti nel percorso di crescita della squadra.
Lo sa bene Walter Angioi, manager rossoblù, che commenta così il week-end: “Abbiamo fatto gran partita, non era per niente scontato riuscire a fare una vittoria contro una squadra veramente importante, da A1 in tutto e per tutto”.

CLICCA QUI – Tutte le news, curiosità e approfondimenti sul baseball!



E dire che gara1 è filata via con un rovinoso 19 a 3 in favore dei bolognesi, divario importante che avrebbe potuto spegnere molto entusiasmo. Invece i cagliaritani hanno riordinato le idee e sono stati capaci di ripartire di slancio: “Negli spogliatoi ho detto ai ragazzi che ogni partita è una storia a sé e che il baseball non si gioca con i nomi ma con la mazza e la palla – svela Angioi –  Ancora non erano arrivate le nostre occasioni”.
Un messaggio di fiducia recepito al volo dal gruppo, capace di presentarsi sul diamante in gara2 con l’attenzione giusta per scavare subito il solco che ha condotto alla vittoria per 10 a 3.

Testa ma anche strategia, viste le scelte effettuate con le rotazioni dei lanciatori “In gara1 abbiamo cercato di capire fino a che punto potevamo resistere e stare in partita con alcuni pitcher come Portas, Laird, Murgia, quindi pitcher giovani, scegliendo di tenere i lanciatori più esperti, come Zidda, Ebau e Rodriguez, a rilievo di Eddy per gara2″. Il pitcher cubano, dal canto suo, si conferma una garanzia: “Eravamo sicuri che Eddy ci avrebbe tenuto in partita fino al 7° inning ma, visto il livello del line-up avversario e quindi il grande sforzo sforzo mentale e fisico, avrebbe avuto bisogno di un rilievo sicuro per completare la gara”.
La strategia, suggerita dal pitching coach Kleyvert e condivisa dal manager, ha dato i suoi frutti: “Si è rivelata vincente: Eddy ha chiuso con 97 lanci e 7 inning completi, e in attacco  grazie alle battute di cavallaro, Michele Ebau,  Kleyvert e Domenico Cugia siamo arrivati al 10 a 2 di vantaggio che poi abbiamo gestito, anche se con qualche brivido finale”.



Il pareggio nella serie porta il bilancio stagionale a 7 vittorie e 5 sconfitte, in terza posizione nel girone A: “La situazione di classifica è tranquilla, siamo a più 4 dall’ultima e questo ci consente di giocare senza paura e dare il meglio di noi” commenta Angioi, il cui mirino si sposta già sulla prossima sfida d’intergirone, in trasferta a Bolzano (3-9): “Trasferta difficile, non deve ingannare la classifica: si tratta di una squadra imbottita di giovani talenti con un pitcher molto solido che possono usare in gara 1 e gara 2. Non sarà scontato tornare con 2 vittorie, puntiamo sempre a fare almeno 1 vittoria a weekend”.

Claudio Inconis

Classifica serie A2/A: Bollate 10-2, Senago 8-4, Cagliari 7-5, Cus Brescia 4-7*, Grizzlies Torino 4-8, Codogno 3-9.

* una partita in meno

Altre notizie relative

Cagliari sconfitto, sfumano i play-off Cagliari sconfitto in casa dai Grizzlies Torino e fuori dalla post-season
Baseball: Cagliari caccia ai play-off Ultima sfida della stagione regolare per i rossoblù
Doppietta Catalana, pareggio esterno per Cagliari Vittoria casalinga per Alghero, che blinda la permanenza in serie B

...e tu cosa ne pensi?

300