Salvatore Erittu (FOTO: SARDEGNA SPORT)

Salvatore Erittu (FOTO: SARDEGNA SPORT)

La sfida è lanciata: il 14 luglio contro Luca D’Ortenzi. Sarà quella la grande occasione per Salvatore “Tore” Erittu per riconquistare il titolo italiano dei Massimi Leggeri (limite dei 90kg) dopo averlo conquistato nel 2015. L’incontro si disputerà a Balai, a poca distanza da Porto Torres, dove Erittu vive e si sta preparando all’evento: “Sono felice di poter combattere in casa, ce la metterò tutta per prendere la cintura tricolore che è già stata mia qualche anno fa” commenta il boxeur a La Nuova Sardegna.



Classe 1980, è nato il 29 settembre, Erittu a 37 anni vive una chiamata importante per tornare sulla cresta dell’onda: “Non sono un ragazzino ma ho ancora tanto da dare. So benissimo che la mia carriera è arrivata ad una svolta, se vinco potrebbero aprirsi scenari interessanti. Se dovessi perdere, ma la considero un’ipotesi remota, lascerò l’attività agonistica e mi dedicherò a fare l’allenatore, oltre a proseguire il lavoro di personal trainer” commenta.

Non sarà facile, perché l’avversario è di tutto rispetto: D’Ortenzi (30 anni) finora ha disputato 8 incontri vincendoli tutti e due prima del limite, ma a seguire Erittu nella preparazione c’è l’ex campione europeo Simone Maludrottu: “Sto seguendo un percorso molto rigido e non avrò nessun problema a rientrare nei limiti di peso. Simone ha fiducia, i suoi consigli sono preziosi e voglio metterli a frutto. Voglio regalare a lui e a me stesso una bella soddisfazione” conclude Erittu. Il guanto di sfida è lanciato, sul ring di casa il sogno tricolore è più vivo che mai.

...e tu cosa ne pensi?

Registrati e accedi per inviare un commento
  Avvisami via email  
quando ci sono:
error: Funzionalità disabilitata