Giuseppe Dettori e Claudio Pisano (Skoda Fabia R5 Team Autoservice Sport)

Giuseppe Dettori e Claudio Pisano (Skoda Fabia R5 Team Autoservice Sport)

Archiviato il 16° Rally dei Nuraghi e del Vermentino, gli appassionati e gli addetti ai lavori mettono nel mirino il Rally Italia Sardegna 2018, settima tappa del Mondiale WRC che si disputerà dal 7 al 10 giugno. Nutrita come sempre la partecipazione dei “padroni di casa” con ben 13 tra piloti e navigatori isolani impegnati nell’appuntamento clou della stagione automobilistica della Sardegna.

CLICCA QUI per il percorso e le novità del mondiale rally 2018 

TUTTE LE NOTIZIE del mondo dei motori 

COSI’ I SARDI nell’edizione 2017



A capitanare la pattuglia sarda ci sono Giuseppe Dettori Carlo Pisano reduci dall’ottimo secondo posto di Berchidda; il duo della Skoda Fabia R5 cercherà di confermare la prestazione offerta nella passata edizione quando guadagnarono la 21ª posizione assoluta e prima tra gli equipaggi isolani. Prosegue il matrimonio che dura ormai dal 2004 di Francesco Marrone con il Mondiale sardo: il pilota di Buddusò parteciperà ancora una volta alla rassegna iridata  (sempre presente da quando il mondiale si disputa in Sardegna) insieme al berchiddese Francesco Fresu su una Peugeot 208 T16. Al via anche quest’anno la coppia formata da Giovanni Bitti Paolo Cottu che vorranno senz’altro dimenticare il Rally del Vermentino che li ha visti protagonisti per appena 2 prove speciali per poi rientrare col Super Rally. Tra i sempre quotati navigatori isolani figurano le presenze di Fabio Salis Claudio Mele: il codriver smeraldino leggerà le note a Fabrizio Arengi Bentivoglio (Peugoet 208 T16) come già accaduto nell’edizione 2017 e al Liburna, mentre il secondo siederà ancora accanto a Giuseppe Pozzo sulla Subaru Impreza WRX di classe R4 cercando di ripetere quanto fatto nella passata stagione, quando con una gara regolare videro il traguardo di Alghero disputando tutte le speciali in programma. Tra le vetture più piccoline ci sarà il duo formato da Giovanni Martinez Marco Demontis su Peugeot 208 R2: il giovane pilota algherese rientra alle gare dopo uno stop lungo un anno, bissando la partecipazione del 2017 (36° assoluto dopo il rientro col Super Rally). Allo  start anche Gianluca Leoni Loretta Arca su Renault Twingo R2, mentre Raffaele Donadio, altro aficionado del mondiale con 9 partecipazione alle spalle, chiuderà il gruppo dei contendenti con la Citroen DS3 R1 insieme al navigatore siciliano Giovanni Barbaro.

Matteo Porcu



Altre notizie relative

Salis e Demontis, un Catalunya da ricordare I due navigatori ci raccontano l'esperienza al rally mondiale
Demontis e Salis navigano nel WRC I due copiloti sardi correranno in Spagna

...e tu cosa ne pensi?

300