L'arrivo di Cornelio

L’arrivo di Cornelio

Francesco Cornelio italiano, residente in Germania,  ha vinto  la prima tappa della settima edizione del Sardinia Trail. Il forte atleta ha percorso i 26 chilomentri sul Supramonte di Urzulei  in 02h04m05s. Dietro Cornelio al secondo posto il sardo amante dei deserti Antonio Filippo Salaris in 02h04m12s a 07s dalla vetta della classifica. Salaris è uno dei favoriti per la vittoria finale. Così a fine gara Francesco Cornelio:Paesaggio stupendo, spero di mantenere la leadership nei prossimi giorni anche se non ho tanti chilometri nelle gambe. Domani avrò anche io il privilegio di conquistare Punta La Marmora e ammirare il paesaggio, mi dicono che si possono vedere entrambe le coste della Sardegna”. Il secondo arrivato Antonio Filippo Salaris:  Paesaggio meraviglioso, il supramonte di Urzulei è unico. Discesa finale molto tecnica. Non sono al 100 % ma domani battaglia come al solito”.



Tra le donne primeggia la svizzera Patrizia Besomi (protagonista anche della passata edizione del Sardinia Trail) che si guadagna il 12° posto della classifica assoluta con un tempo di 02h27m50s a 23m45s dal primo classificato.  Seconda Antje Schuhaj, tedesca, al  15° posto assoluto 20 in 02h43m56s a 16m06s dalla Besomi. Terza donna al 16° posto assoluto Giorgia La Monaca (ITA) in 02h44m11s a 16m21s dalla svizzera Besomi leader della classifica.
Sabato 19 maggio grande festa alla partenza della tappa di Arzana, infatti il Sardinia Trail ospita alcuni ragazzi  delprogetto sperimentale  “Sentieri di libertà”, il progetto di trekking-terapia, ideato  dal dottor Alessandro Coni  del Centro di Salute Mentale della ASSL di Sanluri e dall’associazione Andalas de Amistade,  che nel 2016  ha “invaso”  i paesi Ussassai, Ulassai e Osini con 250 “camminatori” tra pazienti, esperti e operatori della salute mentale che hanno scoperto i percorsi dell’Ogliastra.  La rappresentanza di Sentieri di Libertà sarà alla partenza di Arzana guidati dalla dottoressa Mariella Zoncheddu, uno dei medici che segue il progetto “Sentieri di Libertà” sin dalla sua nascita.La tappa di sabato 19 maggio 2018:
Tutti pronti per la seconda e penultima tappa, la più lunga e anche la più dura: Arzana-Desulo-Arzana. Partenza ore 08 dalla località Ruinas di Arzana

Classifica 1^ Tappa UOMINI
1° 31 Francesco Cornelio (ITA) 02h04m05s
2° 01 Antonio Filippo Salaris (ITA) in 02h04m12s a 07sec
3° 09 Silvio Vasalli (CH) in 02h08m57s a 04m52s
4° 03 Davide Vasalli (CH) in 2h12m25s a 08m20s
5° 56 Emanuele Sini (ITA) in 02h15m40s a 11m25s

Classifica 1^ Tappa DONNE
1^ 08 Patriza Besomi (CH) in 02h27m50s
2^ 20 Antje Schuhaj (GER) in 02h43m56s a 16m06s
3^ 17 Giorgia La Monaca (ITA) 02h44m11s a 16m21sLA TAPPA DI DOMANI: 2^ TAPPA SABATO 19 MAGGIO:
2^ tappa Arzana-Desulo-Arzana – LOC. RUINAS (ARZANA)
Km. 42,00 / dislivello + 1691 mt / dislivello – 1671 mt
ore 08,00 – Partenza seconda tappa Loc. Ruinas (Arzana)
ore 11,50 – Arrivo Loc. Ruinas (Arzana)

PERCORSO:
ARZANA: START SECONDA TAPPA
da Nuraghe Ruinas, Funtana Sa Salpa, Funtana e Seddau confine foresta Girgini Desulo.
DESULO: da Confine comune di Arzana, Su Toni de Girini, Arcu Guddetorgiu, Inter e gennai, Funtana Mennula Cara, Genna Orisa.
ARZANA: da Genna Orisa, Punta La Marmora, Punta Florisa, Arcu Sa Turzi, Rio e Su Accu sino a Nuraghe Ruinas.



Altre notizie relative

Sardinia Trail, trionfi di Cornelio e Besomi Gramde successo per la tre giorni oglistrina
Sardinia Trail, bis di Cornelio e Besomi Così nella seconda tappa, la più dura della competizione

...e tu cosa ne pensi?

300