Eder in maglia interista / AFP PHOTO / GIUSEPPE CACACE

Eder in maglia interista / AFP PHOTO / GIUSEPPE CACACE

Gita sarda (“Rimarrò fino al 27”) per Eder Citadin Martins, attaccante brasiliano dell’Inter, fresco di qualificazione alla Champions League con i nerazzurri e prontissimo a giungere a Buddusò (via Olbia) per far visita all’amico parroco Giovanni Antonio “Nino” Satta.

“Conobbi don Nino in aereo nel 2005 – racconta a La Nuova Sardegna Eder, che ha arbitrato con la berritta una partita dei bambini nel campo parrocchiale – Ero appena arrivato in Italia e siamo rimasti in contatto. Cagliari salvo? Sono felice, una realtà e una società forte, e poi c’è Carli che mi ha portato in Italia. Barella all’Inter? L’ho conosciuto in Nazionale, non so se verrà ma di sicuro è forte e ha personalità. Non so se resterò all’Inter, il mercato è sempre un’incognita, per ora abbiamo festeggiato un traguardo importante come la Champions League. Nazionale? Sono sicuro che Mancini farà bene, ora c’è un cambio generazionale. Io al Cagliari? Perché no, se un giorno dovesse capitare… Il Cagliari è sempre stato difficile da battere ed è una squadra che rispetto molto”.



...e tu cosa ne pensi?

Registrati e accedi per inviare un commento
  Avvisami via email  
quando ci sono: