Filippo Tortu

Filippo Tortu

Una prestazione tanto autorevole ha sbalordito l’intero mondo dell’atletica italiana, nonostante il suo talento sia sotto osservazione da diversi anni ormai. E forse, il primo ad essere sorpreso di un tempo “storico”, come quello fatto registrare al meeting di Savona, è lo stesso Filippo Tortu: “Me l’aspettavo? Devo essere onesto, non fino a questo punto. In batteria, per esempio, pensavo di essere andato più piano. Sono inciampato sul secondo appoggio però il 10″09, proprio perché realizzato in quel modo, mi ha dato piena coscienza di quel che avrei potuto fare” ha confidato il sardo-brianzolo ai microfoni de La Gazzetta dello Sport.



“Voglio rivedere il filmato della finale – ha proseguito Tortu – ma penso di aver fatto tutto al meglio. Sono rimasto basso in uscita dai blocchi e sapevo che, con i primi due o tre passi messi al meglio, avrei centrato una gran gara. Ho tirato a tutta, senza scompormi e ho realizzato una cosa fantastica”. 

Il record di Mennea non sembra più irraggiungibile: “Resto coi piedi per terra, per ora ho fatto solo il personale. Il sogno di ogni ragazzino che fa atletica è abbattere il muro. Se poi, come in questo caso, l’eventualità coincide con far meglio di una leggenda, beh: cosa chiedere di più?”.

Il prossimo obiettivo, adesso, è il Golden Gala: “Sarà bello sfidare quasi tutti i migliori del mondo. Ma in verità guardo anche oltre, l’obiettivo vero sono gli Europei di Berlino della seconda metà di agosto. Possiamo fare cose super”. In Europa, per ora, solo il francese Jimmy Vicaut col 10″00 di domenica a Grenoble è andato più veloce: cosa significa? “Poco o niente, la stagione è appena cominciata”.  Adesso, però, piedi nuovamente per terra: “Ho in mente le date di giugno dei miei prossimi esami alla Luiss, in informatica e storia dell’economia…”



Altre notizie relative

“Socu timpiesu” Tutta la gioia di Filippo Tortu dopo la cerimonia a Tempio
Tortu, altra delusione: 4×100 squalificata Cambio irregolare per gli Azzurri che abbandonano il sogno finale
Tortu: “Ora staffetta e riposo” Le parole del velocista azzurro dopo il quinto posto nei 100 metri di Berlino

...e tu cosa ne pensi?

300