Sechi e Tortora in coro: “Nostri tifosi determinanti” – SardegnaSport


Pino Tortora, allenatore della Torres (foto: Alessandro Sanna)

Pino Tortora, allenatore della Torres (foto: Alessandro Sanna)

Così il presidente Sechi, al termine di Cuoiopelli-Torres 0-3 che vale l’accesso alla finale play-off contro il Cannara (Eccellenza umbra): “Le componenti di questa vittoria sono tre: squadra, allenatore e tifosi. E con queste componenti abbiamo fatto miracoli. Miracoli che provengono dalla serietà del lavoro, stare sempre coi piedi per terra allenarsi e gestire la società in maniera seria”.



Parole al miele per mister Tortora: “L’allenatore ha dato un’anima a questi ragazzi in modo davvero incredibile. Ho detto all’inizio di voler scommettere su di lui ed è una grande soddisfazione aver scommesso bene. L’allenatore  ha saputo creare un gruppo, una famiglia: un ciclo è la parola giusta, un ciclo su cui creare qualcosa d’importante in futuro. Io, la dirigenza e lo staff abbiamo fatto di tutto per farli sentire a proprio agio e non farli mancare nulla e questo è il risultato”.
Ringraziamento speciale ai tifosi: “Determinanti. Ci sono sempre stati vicini, incoraggiandoci nei momenti più duri in cui sarebbe stato facile abbandonarci, loro non ci hanno mai abbandonato e anche oggi ci hanno fatto sentire la loro presenza”.

 

Visibilmente soddisfatto mister Tortora: “Avevamo un solo risultato a disposizione, come in tutto il campionato, e abbiamo fatto la partita perfetta. Forse siamo partiti un po’ contratti, soffrendo forse il caldo, forse l’erba alta del campo, poi abbiamo preso le misure e penso sia stata una grande vittoria dal punto di vista tattico. La partita dell’andata ci ha permesso di conoscerli meglio quindi non gli abbiamo lasciato spazio alle spalle dei difensori, siamo stati corti e li abbiamo colpiti. Vittoria ineccepibile”.
Vittoria con una dedica speciale: “Personalmente la dedico a questa gente che è venuta con noi, a tutti quelli qui e a quelli che non sono potuti venire, questa vittoria va a Sassari e alla sua gente. Quando sono arrivato sognavo questo traguardo e ora che ci siamo penso sia un motivo d’orgoglio per me e per tutti i ragazzi”.



...e tu cosa ne pensi?

300
error: Funzionalità disabilitata