Leonardo Pavoletti (foto: Zuddas)

Leonardo Pavoletti (foto: Zuddas)

Gian Piero Gasperini non ha mai dimenticato Leonardo Pavoletti e lo vorrebbe portare all’Atalanta per la prossima stagione, quella della seconda partecipazione consecutiva all’Europa League, seppur partendo dai preliminari. L’attaccante livornese, classe ’88, è stato grande (se non principale) artefice della salvezza del Cagliari, con i suoi 11 gol in 33 partite e una condizione psico-fisica di prim’ordine.

Il tecnico di Grugliasco sa che per un salto di qualità della sua Dea ha bisogno di centravanti in grado di garantire più capacità realizzativa di quella (scarsa) garantita da due punte “tattiche” ma poco prolifiche come Petagna e Cornelius. Ecco perché pensa ad un suo pallino, parte di un binomio scintillante nella Genova rossoblù, dove Pavoletti è esploso a suon di gol.



Pavoletti è il calciatore più pagato nella storia del Cagliari per costo del cartellino, dopo l’esoso investimento di fine agosto 2017, quando i sardi dovettero porre rimedio all’improvviso addio di Borriello. Il bomber toscano non ha certo fatto rimpiangere il napoletano, ma è chiaro che dal punto di vista economico – considerato che si parla di un ragazzo di trent’anni – il peso di Pavoletti è non irrilevante. Ci saranno anche queste valutazioni, in caso di offerta atalantina, prima di liberarsi (eventualmente, non certo a cuor leggero) del panzer labronico.

Fabio Frongia

Altre notizie relative

Lotta agli infortuni: la nuova sfida di Maran Col Napoli tante defezioni per infortuni e squalifiche
Giulini: “Barella via subito? No! Fiducia sullo stadio” Il patron rossoblù a 360° sull'universo Cagliari
De Laurentiis: “Cagliari, bella squadra” Il presidente del Napoli verso la sfida in Sardegna (sabato alle 18)

...e tu cosa ne pensi?

300