Diego Lopez (foto: Zuddas, Agenzia Fotocronache)

Diego Lopez (foto: Zuddas, Agenzia Fotocronache)

Nemmeno il tempo di congedarsi da Cagliari che per Diego Lopez c’è subito una nuova avventura in panchina. L’ex tecnico rossoblù, infatti, è ufficialmente il nuovo allenatore del Club Atletico Peñarol. El Jefe siederà dunque sulla panchina più prestigiosa del campionato uruguaiano, sua terra natia. Nella società di Montevideo prenderà il posto di Leonardo Ramos, diretto verso l’Arabia Saudita.



Era ormai noto da settimane che Lopez non sarebbe rimasto in sella alla panchina degli isolani: il rapporto con la società di via Mameli sarebbe dunque arrivato alla sua naturale conclusione, visto il contratto in scadenza al 30 giugno 2018. Partono subito i casting di Giulini e Carli alla ricerca della nuova guida tecnica, ufficializzata poi il 7 giugno e corrispondente al nome di Rolando Maran. Non ha perso tempo nemmeno il nocchiero sudamericano il quale, nonostante la tribolata stagione, è riuscito a condurre il Cagliari all’agognata salvezza nella Serie A 2017/2018. Diego Lopez approderà al Peñarol in corso d’opera: il club più titolato dell’Uruguay (record di 51 campionati vinti e ben 6 Copa Libertadores), nonché attuale detentore del titolo, è arrivato secondo nel Torneo di Apertura, a soli due punti dal Club Nacional capolista.



La Primera Division Profesional de Uruguay prevede un torneo di Apertura e uno di Clausura, formato da quindici giornate l’uno. A cavallo dei due eventi, viene organizzato un Torneo Intermedio composto da due gironi di otto squadre ognuno, la cui composizione viene determinata in base al posizionamento finale dei club nel torneo di Apertura. L’Intermedio prevede sette giornate a girone unico. Il campione nazionale viene sancito da una sfida tra la squadra che ottiene più punti lungo tutta la stagione (tenendo contro di tutt’e tre le manifestazioni) e il vincitore di uno spareggio che vede opposte le formazioni vincitrici del torneo di Apertura e quello di Clausura. Infine, il campione nazionale sfiderà la vincitrice del Torneo Intermedio in un match valido per la Supercoppa di Uruguay.

Nel Torneo Intermedio che si sta disputando attualmente, la nuova squadra dell’ex capitano cagliaritano si trova ancora una volta seconda, nel gruppo B, a un solo punto dalla primatista Torque. Il Peñarol è reduce dalla vittoria in trasferta per 3-1 sul campo del Defensor Sporting. Il club della capitale uruguaiana annovera fra le proprie fila alcune vecchie conoscenze del calcio europeo come Cristian Rodriguez, Maxi Rodriguez, Fabian Estoyanoff e Walter Gargano. Lopez e il suo staff verranno presentati sabato 9 giugno alle 12.30 al Estadio Campeón del Siglo.



Di seguito, il comunicato ufficiale del club montevideano sul proprio sito ufficiale:

“El Consejo Directivo del Club Atlético Peñarol, reunido en forma extraordinaria en el día de la fecha, resolvió por unanimidad de sus miembros refrendar la postura, también unánime, de la Comisión de Contrataciones y así confiar la Dirección Técnica de su plantel principal al Sr. Diego López.

La decisión fue adoptada luego de diseñar el perfil de entrenador moderno y con capacidad de liderazgo que la comisión creada a tales efectos definió y que, durante todo este proceso de selección, orientó la búsqueda de quien asumirá la responsabilidad de conducir al vigente campeón uruguayo hacia nuevas glorias locales y la búsqueda de un renovado protagonismo a nivel internacional.

Desde que se definió ese perfil el nombre del Sr. Diego López fue manejado en reserva por la comisión designada para asesorar al Consejo Directivo. Cuando se verificó que cumplía con todos los requerimientos definidos por la institución para esta nueva etapa, en el marco de un proceso profesional y minucioso, se entablaron contactos con el citado profesional para cerrar su incorporación.

El Sr. López y su cuerpo técnico serán presentados por el Consejo Directivo el próximo sábado 9 de junio a la hora 12.30 en el Estadio Campeón del Siglo. Tras la presentación se realizarán declaraciones a los medios.”



...e tu cosa ne pensi?

Registrati e accedi per inviare un commento
  Avvisami via email  
quando ci sono: