“Giorni decisivi per la Tharros, Cagliari interessato” – SardegnaSport


Prometeo Vacca, Presidente della Tharros

Prometeo Vacca, Presidente della Tharros

Il calcio oristanese ribolle, ormai è inutile nasconderlo. Una voglia di rivalsa, dopo gli ultimi anni bui, che si è incrociata con le difficoltà incontrate dal Guspini-Terralba. I prossimi giorni potrebbero essere decisivi per il futuro biancorosso, come emerge da un comunicato ufficiale della stessa società oristanese, che lascia trapelare anche un interesse da parte del Cagliari nei confronti di questo progetto.

Questa sarà sicuramente la settimana decisiva per conoscere le sorti della società Tharros. Dopo una serie di incontri preliminari, si sta esaminando la concreta possibilità di accedere al prossimo campionato di Eccellenza col titolo sportivo del Guspini-Terralba. Il presidente, Stefano Serpi, ha deciso di abbandonare, probabilmente deluso dal sostegno che il territorio ha dimostrato nei confronti di una società e di una squadra che, negli ultimi anni, ha mostrato i denti in un campionato difficile e dispendioso come quello di Eccellenza”.   



“L’ingresso della Tharros nel campionato regionale di Eccellenza – si legge ancora nel comunicato – porterà inevitabilmente il club di calcio oristanese a compiere una serie di scelte strategiche per lo sviluppo globale del progetto economico-sportivo. Partecipare al campionato di Eccellenza è per noi motivo di orgoglio, una vetrina importante e che darà maggiori possibilità di crescita al nostro settore giovanile. Ma rappresenta anche un onere importante, perché vuol dire crescere non solo in termini di categoria sportiva, ma anche a livello di budget economico. Siamo pronti al salto, ma è importante che il territorio (tifosi, istituzioni e imprenditori) rispondano nel modo migliore alle nuove esigenze del club”.

Pesa tantissimo, sulle finanze della società, il dover pagare circa 25.000 Euro ogni anno per l’affitto dei campi per gli allenamenti e le gare di campionato. Nessun’altra società sarda, a questi livelli, paga così tanto. Nei Comuni limitrofi, e non solo, le società sportive godono gratuitamente di strutture comunali idonee, oltre che di importanti contributi pubblici a sostegno delle loro attività. Segno, questo, di attenzione verso l’importante funzione sociale ed educativa che le società sportive ricoprono. Siamo comunque fiduciosi che, in tempi brevissimi, l’Amministrazione comunale, comprendendo le enormi difficoltà che stiamo patendo, sarà in grado di dare valide soluzioni al problema”.



Il comunicato prosegue auspicando l’unione di intenti in città: “Ora, è il momento di schierarci a favore di questo importante progetto. Ci muoveremo, pertanto, su due fronti: rapporti istituzionali e trasformazione di tifosi e dirigenti  in soci. Nei prossimi giorni non parlerò di calciomercato, nonostante alcuni dirigenti si stiano già muovendo in questo senso, nel valutare alcuni calciatori in funzione del fatto che manca veramente poco tempo all’avvio della fase di preparazione precampionato”.

“Allo studio c’è un progetto di azionariato che porteremo avanti durante il campionato, con l’obiettivo di coinvolgere sul territorio tutte le forze sociali presenti. La Tharros vuole coinvolgere il maggior numero di tifosi, appassionati di calcio. La società incontrerà, nei prossimi giorni, i vertici delle istituzioni locali per illustrare i punti salienti del progetto. Un primo passo per arrivare a replicare il modello di calcio condiviso e funzionale, ma soprattutto democratico, che ha già dato buoni frutti in altre realtà calcistiche. Anche le istituzioni, però, dovranno seguirci, diventandone parte integrante in tempi brevi. Il loro supporto strategico, come quello dei tifosi e degli imprenditori oristanesi, sarà fondamentale per raggiungere l’obbiettivo di riportare la Tharros e Oristano nel calcio che conta”.

“Ci prepareremo al meglio – si legge, infine –  senza dimenticare quei giovani che, durante la stagione passata, hanno dimostrato attaccamento alla maglia e spirito di sacrificio. Il Cagliari Calcio ha già mostrato interesse al progetto e sarebbe pronta a dare un proprio supporto tecnico per la crescita calcistica della Tharros”.

Fabio Frongia 



...e tu cosa ne pensi?

300
error: Funzionalità disabilitata