Dalia Kaddari (Tespiense Quartu) Foto Gianluca Zuddas/Agenzia Fotocronache.

Dalia Kaddari (Tespiense Quartu) Foto Gianluca Zuddas/Agenzia Fotocronache.

Pioggia di buoni risultati per la Sardegna nella seconda giornata degli Italiani Allievi di Rieti. La perla arriva dai 200 allieve col titolo italiano per Dalia Kaddari: la giovane della Tespiense Quartu vola verso l’oro con 23″69 (-1,2 di vento) battendo Gherardi e Cavalieri, dopo che  aveva superato senza problemi le batterie con 23″79 (miglior tempo).



Ottimo bronzo per Jhonathan Maullu nel lancio del giavellotto: l’atleta della Dinamica Sardegna acciuffa il podio col quarto lancio 61,98 metri dopo tre lanci inferioiri ai 60 metri, nella gara vinta da Frattini con la misura di  64,81 metri. Medaglia anche per Virginia Medda nei 2000 Siepi: la portacolori del Marathon Cagliari Club coglie il terzo posto in 7’06″46 a meno di 3″ dalla campionessa italiana Pizzamano; nella gara maschile 36ª piazza per Francesco Podda (Ateltica Podistica Sangavinese) 6’45″99. Ottimo quinto posto assoluto per Alessia Zoccheddu (Ateltica Oristano) nel giavellotto femminile con la misura di 40,87 metri. Podio sfiorato per l’Atletica Oristano nella staffetta 4×100 maschile: il quartetto formato da Laconi-Zoncu-Porcu e Fenu chiude in quarta posizione con 43″10 a soli 3 centesimi dal bronzo.

Nel salto triplo maschile Andrea Laconi (Atletica Oristano) agguanta la finale prevista per domenica 17 giugno con l’11° posto e la misura di 13,65 metri. Obiettivo raggiunto anche per il sassarese Massimiliano Luiu (Pol. Libertas Sassari) che fa 1,92 metri al primo tentativo e disputerà la gara per le medaglie; fuori invece Antonio Vargiu (Atletica Oristano) per i tre tentativi falliti a 1,92 metri. Simone Fenu fallisce l’accesso alla finale dei 200 maschili; per il velocista dell’Atletica Oristano solo una 26ª posizione in 26″88 con Cheick Sadibou Diallo (Ichnos Sassari) 29° in 22″94. Nei 400 piani donne Sonia Melis fa registrare il tempo di 1’01″04 che le vale la 41ª posizione.

Dopo le gare del venerdì, Alberto Massidda ha proseguito la sua avventura nel decathlon; nei 110 ostacoli arriva un 17″75 (548 punti), poi nel disco la misura di 27,61 metri (418 punti): buona prova nel salto con l’asta con 3,50 metri con triplo errore a 3,70 metri (482 punti) e ottimo risultato nel giavellotto con 48,82 metri che valgono 571 punti. Le fatiche dell’oristanese si chiudono con i 1500 metri chiusi in 5’16″34 (469 punti), per un totale di 5101 punti che valgono la 26ª posizione.  Infine, nel getto del peso femminile 22ª posizione per Maria Grazia Capitta (Cus Sassari) con la misura di 10,23 metri.



Altre notizie relative

Kaddari vola! Argento e record a Buenos Aires Oro all'islandese Bjarnadottir, super prova della sarda, nuovo record italiano under 18
Kaddari in lizza per una medaglia a Buenos Aires La quartese terza dopo la prima gara
Kaddari ai Giochi Olimpici Giovanili La velocista isolana gareggerà a Buenos Aires in ottobre

...e tu cosa ne pensi?

300