Gessa-Pusceddu sulle strade del Geominerario

Gessa-Pusceddu sulle strade del Geominerario

Tutto come da pronostico. Marino Gessa e Salvatore Pusceddu si aggiudicano la prima edizione del RallyDay del Parco Geominerario. La manifestazione organizzata dalla Mediterranean Team in collaborazione con Arbus Pro Motor’s e Ogliastra racing, ha visto primeggiare la grigia Renault Clio R3C della coppia della GIESSE Promotion che raggiunge così la terza vittoria assoluta in carriera. Medaglia d’argento per Alessandro Canalis e Matteo Fois su Renault Clio S1600 (MRC Sport) a 29″, seguiti sul gradino più basso del podio da Giuseppe Mannu e Massimiliano Frau su Renault Clio RS (Magliona Motorsport).



Il pilota di casa prende già un cospicuo vantaggio dopo le prime due prove di 17,3″ su Canalis-Fois un po’ in difficoltà sul primo passaggio della PS2: nel podio virtuale si affacciano Mannu-Frau che precedono Sitzia-Pirisinu (Mitsubishi Lancer) e Locci-Deiana (Peugeot 208 R2). Nel secondo giro di prove subito il guizzo di Canalis che si aggiudica la Guspini-Montevecchio 2 con 3,8″ su Gessa-Pusceddu che hanno la meglio sulla speciale seguente e consolidano la prima piazza: Mannu-Frau blindano il bronzo, mentre alzavano bandiera bianca Sitzia-Pirisinu a causa della rottura del semiasse e Gudenzi-Lai (fin lì ottimi quarti assoluti). La penultima prova vede un altro successo dell’arburese che si ripete anche nell’ultimo passaggio nella prova di casa e mette il punto esclamativo sull sua gara. Canalis-Fois e Mannu-Frau (primi di Gruppo N) completano il podio, seguiti da Contini-Musu (Peugeot 106) e da Locci-Deiana. Nonostante qualche problema alla loro Renault Clio Williams, Piredda-Spanu conquistano una brillante sesta posizione precedendo i primi del gruppo Racing Start Manca-Testoni su Peugeot 206. Chiudono la Top10, la Citroen Saxo di Alessandro Catgiu e Nicola Sanna che ha scavalcato nell’ultima PS la Peugeot 106 di Farci-Scilef, e la Citroen Saxo di Matteo Catgiu e Francesco Fois. Un folto pubblico ha seguito la gara nello splendido scenario naturalistico e di archeologia industriale del territorio di Guspini e Arbus.

Matteo Porcu



Altre notizie relative

I Quattro Mori alla Ronde Città dei Mille Gessa-Mele e Fois-Tocco al via della prestigiosa gara lombarda
Rally, sardi protagonisti oltre Tirreno Tali conquista il Raggruppamento A del Trofeo Yokohama
Annullato il Rally Isola di Sardegna La gara era a calendario per il 15-16 dicembre

...e tu cosa ne pensi?

300