. (foto Giuseppe Virgilio)

. (foto Giuseppe Virgilio)

Due giornate di spettacolo e di grande sport che hanno riportato a Sassari il judo agonistico di livello. Esordienti A e B con le migliori leve dei Cadetti isolani, della penisola e dall’estero hanno espresso al meglio le loro capacità e tecniche di un’arte marziale con oltre cento trent’anni di storia. La quarta “Guido Sieni judo cup”, andata in scena sabato 30 giugno e domenica 1 luglio sui tatami allestiti al Palaserradimigni, si è chiusa con un vero e proprio successo e ha visto, tra 44 squadre presenti, la rappresentativa Lazio A aggiudicarsi l’ambito trofeo con ben 7 ori.



Il secondo posto, con 6 ori e 1 argento, è andato alla rappresentativa Liguria che lo scorso anno aveva raggiunto il gradino più alto del podio. Il terzo posto quindi è andato alla rappresentativa Lazio B con 5 ori, 1 argento e 1 bronzo. La rappresentativa Sardegna guidata dal commissario tecnico regionale Paolo Scanu , con 2 ori, 2 argenti e 3 bronzi, si è posizionata al quinto posto, dietro quella del Piemonte (3 ori) alla sua prima partecipazione nella competizione sassarese. Sesto posto quindi per la rappresentativa Toscana (2 ori, 2 argenti, 1 bronzo) e settima piazza per Banzai Cortina Roma (2 ori e 2 argenti).

Numerose le squadre isolane presenti, alle quale si sono aggiunte anche società dell’Emilia Romagna, della Sicilia, dell’Umbria e della Campania.
La manifestazione, ritornata a Sassari grazie all’impegno di Stefano Urgeghe del Centro sportivo “Guido Sieni”, quest’anno è salita ancora di livello e ha  indossato la veste internazionale. Ad affrontarsi sulle materassine, infatti, oltre ai judoka sardi c’erano anche quelli della rappresentativa della Moldavia. L’evento ha ricevuto il patrocinio del Comune di Sassari, della presidenza del Consiglio regionale e dell’assessorato regionale allo Sport, del Coni e della Fijlkam.

A indossare per primi il judogi sono stati gli Esordienti A (11 e 12 anni) e B (13-14 anni), maschili e femminili, che sabato pomeriggio si sono affrontati sui tre tatami del Palaserradimigni. Le gare hanno visto il predominio delle rappresentative Lazio che hanno schierato una vera e propria pattuglia di atleti.
Domenica 1° luglio, la scena è stata tutta per i Cadetti (15-17 anni), categorie maschile e femminile, che hanno fatto vedere un judo di altissimo livello, strappando numerosi applausi dal pubblico presente sugli spalti del Palaserradimigni.

Per gli Esordienti A la gara era valevole anche per il punteggio del Gran Prix regionale. A premiare i numerosi atleti saliti sul podio erano presenti l’assessora alle Politiche giovanili e Sport del Comune di Sassari Alba Canu, il presidente regionale Fijlkam Gavino Piredda, il responsabile regionale Fijlkam del settore Judo Efisio Mele.
Sassari si è confermata, così, capitale del judo e la nuova edizione, con carattere internazionale e su due giorni, ha dimostrato segno di crescita. Un vero e proprio impegno per gli organizzatori che, così, hanno voluto tenere alta la memoria del trofeo internazionale “Guido Sieni”, per 25 anni punto di riferimento nel mondo dello Judo, e del suo patron, Franco Sieni, scomparso il 6 giugno dello scorso anno.

Altre notizie relative

Judo, Cagliari ospita il 5° Trofeo Quattro Mori Al Pala Pirastu gli incontri validi per il Trofeo Italia
Presentata la Guidi Sieni Cup 2018 La competizione su due giornate, 30 giugno e 1° luglio, vedrà la presenza di atleti francesi e moldavi.
Judo, due ori e un bronzo per il “Guido Sieni” in Belgio All'internazionale Open Tori di Wavre sul podio Marco Battino, Mario Piu e Mattia Saiu.

...e tu cosa ne pensi?

300