Stefano Sarritzu

Stefano Sarritzu

Stefano Sarritzu si candida ad un ruolo sempre più centrale nella Torres di Tortora. E le parole rilasciate dall’attaccante ai microfoni de La Nuova Sardegna rispecchiano questo suo status all’interno del mondo rossoblù. “La nuova avventura mi stimola tantissimo – ha affermato Sarritzu -. Vorrei rivivere le emozioni della scorsa stagione, fantastica soprattutto per l’evoluzione che ha avuto. Dobbiamo guardare al futuro con la stessa mentalità che ci ha permesso di diventare grandi”.

Il futuro? “Vedo che la società ha idee chiare e sta operando bene. Lo si capisce dalle conferme che ci sono state e dalla qualità dei nuovi arrivi. Anche l’arrivo di Demartis è un bel segnale, si tratta di un giocatore importante”.

Per Sarritzu si tratta di un ritorno in Serie D: “Parliamo di un campionato non facile in cui contano molto i valori tecnici. Sono importanti anche la tattica e la forza fisica, ma dovremo essere bravi a calarci in una realtà diversa da quella di Eccellenza. Sono ottimista, le cose andranno bene se lavoreremo tanto e con impegno. Allora i risultati non mancheranno. I fuori quota possono essere fondamentali, proprio perché il livello è alto e quattro giovanissimi possono fare la differenza. Lo scorso anno i nostri under hanno fatto benissimo, spero che siano all’altezza anche nel prossimo campionato” 

Altre notizie relative

Dinamo, buon test con Pesaro Battuta la Vuelle nell'amichevole di solidarietà del Pala Mariotti
Eccellenza, Nuorese sola in vetta Guspini bloccato dal Tonara, vince il Muravera
Castiadas acciuffato in zona Cesarini Il Trastevere pareggia nel finale il gol di Mesina

...e tu cosa ne pensi?

300