Stefano Arrica, ha fatto parte del Cagliari Calcio con Cellino presidente

Stefano Arrica, ha fatto parte del Cagliari Calcio con Cellino presidente

Torna il grande golf in Sardegna con l‘Italian Challenge Tour nei campi di Is Molas di Pula. Tra i partecipanti, alcuni tra i migliori esponenti mondiali, come l’inglese Stow, lo svedese Lengden, il finlandese Koivu, l’australiano Papadatos, lo scozzese Johnston, il gallese Manley e il coreano Kim, ma anche tanti italiani come Geerts e Tadini che tengono alto il vessillo nazionale.



Con il numero uno del golf sardo, Stefano Arrica, abbiamo parlato del torneo ma anche dello stato di salute del movimento isolano: “Siamo stati scelti dalla Federazione nazionale per disputare questo importante torneo: la federazione ha voluto partecipare e svolgere anche il consiglio nazionale in vista del progetto Road to Roma 2022 per la prossima Ryder Cup. Si tratta di un importante progetto dove anche la Sardegna sarà al centro dell’attenzione. Il presidente Franco Chimenti vuole un ruolo di primo piano per la nostra terra. Con una metafora, ha detto che se Roma sarà la casa del golf, la Sardegna sarà la sua splendida terrazza”.

Un progetto a tutto tondo quello della Federgolf nazionale e regionale: “Stiamo cercando di affrontare le istituzioni abbastanza miopi e di fare questa benedetta legge sul golf. La politica deve capire che non si tratta di speculazione edilizia, ma si parla della possibilità di fare e migliorare delle strutture che diventano fondamentali per il turismo, soprattutto quando si parla di destagionalizzazione. Il turismo golfistico può essere una manna da questo punto di vista, non è nemmeno un problema di continuità territoriale a nostro avviso. Spagna, Portogallo e altri Paesi sono molto ambiti per il turismo golfistico, non dobbiamo lasciarci fuggire questa occasione”. Ultima battuta sui giovani che si avvicinano al golf: “La nostra federazione sta facendo di tutto per ampliare il movimento, il golf non è uno sport “per ricchi”. Tutti possono avvicinarsi. Siamo molto attenti su questo punto di vista”. 

Matteo Porcu



Altre notizie relative

A Is Molas l’Italian Challenge Open Importante evento estivo nella cornice di Is Molas
Golf, Arrica: “Serve una legge regionale” Le dichiarazioni del presidente regionale della FederGolf

...e tu cosa ne pensi?

300