Filippo Tortu

Filippo Tortu

Niente da fare per Filippo Tortu, che chiude quinto la finale dei 100 metri agli Europei di atletica a Berlino. Oro a Hughes in 9”95, davanti a Prescod e Harvey. Il sardo-brianzolo parte bene ma poi vede scappare presto gli avversari sul lanciato, non riuscendo a reagire o rientrare. “Sono amareggiato – dice Tortu a caldo – Era la gara più importante dell’anno, sinceramente gli altri sono andati più forte, a me sembra di avere corso bene, ero rilassato e tranquillo, questa è la prima bella batosta che prendo. Negli ultimi metri ho un po’ mollato, ho sbagliato e non si fa, la delusione è tanta. La tosse? Non c’entra un c… (testuale, ndr), dovevo correre più veloce e basta. Questo 10”08 non ci sta, non contava il tempo, era importante vincere o prendere medaglia, sono proprio arrabbiato. Ora penserò alla staffetta, non mi sembra di aver corso male, forse ero un po’ duro di spalle, dispiace”.



Altre notizie relative

▶ Tortu: “Sardo per convenienza? Macché!” Il recordman dei 100 metri italiano parla ai nostri microfoni
“Socu timpiesu” Tutta la gioia di Filippo Tortu dopo la cerimonia a Tempio
Tortu, altra delusione: 4×100 squalificata Cambio irregolare per gli Azzurri che abbandonano il sogno finale

...e tu cosa ne pensi?

300