Marco Andreolli (foto: Zuddas)

Marco Andreolli (foto: Zuddas)

Che Marco Andreolli sia ai saluti con il Cagliari non è certo una notizia, e non c’era bisogno del giro di addio alla Sardegna Arena per certificare come le valigie del 32enne centrale difensivo siano pronte. L’ex Inter, però, ha voluto salutare lo stadio rossoblù – sua casa per una stagione e poco più – al termine di Cagliari-Atletico Madrid (0-1). Un fatto simbolico che corolla un calciomercato dove Andreolli e il collega di difesa Capuano (nemmeno convocato contro i Colchoneros) figurano da tempo come esuberi demandati di lasciare la Sardegna da qui al 17 agosto, giorno ultimo della sessione estiva per le trattative.



Non facile trovare una sistemazione ai calciatori che non rientrano nei piani tecnici del Cagliari, a maggior ragione nel caso di un Andreolli dall’ingaggio pesante. Un anno fa il Cagliari sceglieva Andreolli come erede di Bruno Alves e leader difensivo in pectore. Le cose non sono andate bene, e così per il buon Marco è tempo di pensare ad altro. Il Cagliari spera di risolvere presto queste situazioni così da poter inserire in rosa un nuovo difensore, possibilmente mancino, da regalare a Maran per completare il pacchetto arretrato a otto elementi.

Altre notizie relative

Ancelotti: “Barella? È da Napoli” Il mister del Napoli commenta così sul centrocampista rossoblù
“Stadio, ritardo? Dipende da coperture” Così il presidente del Cagliari Giulini sul nuovo stadio
“Cagliari sardo? Difficile, guardate Murru” Così il presidente rossoblu sulle prospettive di un Cagliari sardo

...e tu cosa ne pensi?

300