Fabio Aru

Fabio Aru

Prematuro di certo parlarne a due anni dal via, ma il percorso della prova in linea di ciclismo di Tokyo 2020 sembrerebbe ben sposarsi con le caratteristiche di Fabio Aru. Il villacidrese, già sesto nell’impegnativa a Rio 2016, per l’Olimpiade del Sol Levante potrebbe essere una buona carta per la nazionale date le difficoltà altimetriche dei 234 km del percorso nei pressi del Monte Fuji. Tre impervie salite (tutte sopra quota 1000 metri di altitudine) precederanno il Mikumi Pass (6,8 km a 10,2% di pendenza media) che probabilmente farà la differenza per l’assegnazione alle medaglie: nel finale l’altro dentello del Kagosaka Pass prima del finale mosso che porta al Circuito automobilistico del Fuji dove si concluderà la prova. Il Cavaliere dei Quattro Mori, che nel 2020 avrà raggiunto i 30 anni, può strizzare l’occhio di nuovo ai Cinque Cerchi.

Il percorso della prova olimpica

Il percorso della prova olimpica



Altre notizie relative

Guangxi, Aru 15º nel “tappone” Vittoria di Gianni Moscon a Mashonnonga
Guangxi: Aru in gruppo, Jakobsen nuovo leader Colpo doppio del velocista olandese
Guangxi: sprint Ackermann, Aru in gruppo Il villacidrese ha tagliato il traguardo con lo stesso tempo del vincitore

...e tu cosa ne pensi?

300