Il gruppo dell'Academy sulle scalinate del Comune di Cagliari

Il gruppo dell’Academy sulle scalinate del Comune di Cagliari

Volti conosciuti e qualche faccia nuova nel raduno della Cagliari Academy che si è ritrovata dopo qualche mese con il media day nella cornice dell‘Archivio Storico del Comune di Cagliari prima di iniziare a lavorare sul campo per la seconda stagione nel campionato di Serie A2 di basket maschile. I rossoblù al completo si sono quindi presentati ai media: “E’ curioso constatare quanti under23 ci siano in questa squadra– dice coach Riccardo Paolini, coach per il secondo anno dei sardi- sono molto contento di essere ancora qui e spero di far bene come abbiamo fatto bene la scorsa stagione”.



Tra i nuovi arrivati hanno parlato le stelle americane Anthony Miles e Justin Johnson. “La prima impressione è stata ottima- dice il playmaker ex Scafati- sono arrivato in città solo ieri ma le aspettative sono elevate, conosco questo campionato e non vedo l’ora di iniziare a lavorare insieme a questo gruppo”. Gli fa eco il centro del Kentucky: “Sono entusiasta di questa prima esperienza, di essere in questa città e del primo impatto. Odio perdere, arrivo da un programma universitario vincente quindi farò di tutto per aiutare la squadra a raggiungere i playoff”. Forte il numero di giocatori già in orbita Sassari come Roberto Rullo (“E’ stato bellissimo ritrovare gli amici dell’anno passato, mi auguro che quest’anno potrà essere ancora meglio”), Ezio Gallizzi (“Per me è un’emozione incredibile rappresentare la Sardegna, non vedo l’ora di iniziare questa nuova esperienza”, Michele Ebeling (“L’aspettativa sarà riuscire a confermarci anche se siamo consapevoli che non sarà facile. Sono felice di essere rimasto, ho lavorato duramente tutta l’estate e son pronto per ricominciare”), Lorenzo Bucarelli (“Il primo anno in Academy è stato importante perché son stato responsabilizzato, non ero più il ragazzino della squadra e questo è stato fondamentale per aiutarmi a capire che tipo di giocatore posso diventare) e Andrea Picarelli (E’ il mio secondo anno in Sardegna, lo scorso anno mi son trovato benissimo e son stato accolto come se fossi uno di loro. Arrivo da una stagione da apprendista, ora sono pronto, non vedo l’ora di cominciare e scendere in campo con questa maglia”). L’esperto Marco Allegretti farà da chioccia:“Io sono il veterano del gruppo, cercherò di aiutare questi ragazzi in allenamento e in spogliatoio, incoraggiarli e far capire loro di cosa abbiamo bisogno. Sarà un campionato competitivo con partite in piazze importanti, se partiamo con la mentalità giusta potremo far bene anche quest’anno”. Altre due conferme sono quelle di Andrea Rovatti (“Sono felicissimo di essere rimasto, nonostante la giovane età abbiamo tutti un anno di esperienza in più sulle spalle, mi aspetto un miglioramento nei risultati da questo gruppo”) e Nando Matrone: (“Questo è un progetto unico in Italia, ci son poche società che danno spazio ai giovani, speriamo di riuscire a convincere e coinvolgere sempre più persone, aspettiamo tutti al palazzetto”).

 

Altre notizie relative

Hertz Cagliari sbranata dai Roseto Sharks Trasferta amara in Abruzzo per i rossoblù
La Cagliari Academy a Roseto per ripartire Le parole del vice allenatore Iacozza prima della partenza per l'Abruzzo

...e tu cosa ne pensi?

300