Claudio Spanu della Dinamo Lab

Claudio Spanu con la maglia della Dinamo Lab

Terminata la serie di amichevoli di Lignano Sabbiadoro con Spagna, Israele, Argentina e Canada (tre vittorie e tre sconfitte), l’Italia allenata dall’ex Porto Torres Carlo Di Giusto è pronta per affrontare la Wheelchair Basketball World Cup. Nel torneo di Amburgo sarà presente anche Claudio Spanu della Dinamo LAB, primo sardo ad affrontare il mondiale dedicato al basket in carrozzina. “È un onore vestire la maglia azzurra e mi mette i brividi pensare di essere il primo sardo a partecipare a una competizione così importante- dichiara il numero 7 azzurro-. Se penso a quanta strada ho fatto fin qui non posso che provare una grande orgoglio, è vero che se sai approfittare delle opportunità che la vita ti mette davanti , anche quelle che sembrano terribili, alla fine vieni ripagato degli sforzi. Vado ad Amburgo pronto a dare tutto sul campo, fiero di rappresentare la Sardegna e consapevole di avere un’isola a sostenermi e spingere con me la mia carrozzina”. 



Gli Azzurri sono inseriti nel girone con Giappone, Brasile e Turchia: “Le amichevoli sono state molto utili per testare il nostro livello di preparazione. Abbiamo chiuso il ritiro con tre vittorie e tre sconfitte, abbiamo avuto modo di concentrarci su alcuni dettagli importanti di gioco e sono davvero soddisfatto. Il bello però viene adesso. Siamo tutti davvero carichi, il morale alle stelle e la voglia di fare bene è tanta. Abbiamo tutti lavorato duramente per arrivare fino al Mondiale e siamo consapevoli di dover dare il massimo”.

Altre notizie relative

GSD Porto Torres, ecco il polacco Mosler Il pivot polacco ha siglato un accordo annuale con la società turritana
GSD Porto Torres, arriva Mattia Sala L’atleta, classe ’92, ha giocato lo scorso anno a Seregno
GSD Porto Torres, torna il britannico Sargent L’atleta aveva giocato a Porto Torres già in passato, per due stagioni

...e tu cosa ne pensi?

300