Alessio Cragno (foto: Agenzia Fotocronache)

Alessio Cragno (foto: Agenzia Fotocronache)

CRAGNO 4.5 – Da rivedere sul gol del vantaggio, dove il pallone di Krunic gli passa in mezzo alle gambe. Assolutamente colpevole sul raddoppio di Caputo, con il tiro non forte che sfonda sul primo palo. Esordio da dimenticare.
FARAGO’ 4.5 – Titolare in attesa del ritorno di Srna dalla squalifica, l’ex Novara palesa difficoltà fin dal primo minuto. L’1-0 arriva dalla sua parte, mentre sul raddoppio è incerto come i compagni. Conferma le perplessità sul suo adattamento in una difesa a quattro.
ROMAGNA 5 – La Gumina è un cliente difficile e “Cucciolo” patisce come il resto del reparto difensivo. Il giallo nel primo tempo è la prova di una condizione ancora da perfezionare, la rete subita nella ripresa conferma la pessima serata di un ragazzo ancora da formare e che ha bisogno di una guida al suo fianco.



CEPPITELLI 5 – Il capitano rossoblù nei neanche 25 minuti a disposizione non riesce a trascinare i compagni, andando a fondo già al quarto d’ora quando resta a guardare (in compagnia) l’azione sul vantaggio di Krunic. Esce anzitempo per infortunio al ginocchio sinistro, non certo una buona notizia per Maran. (Dal 24’ PISACANE 4.5 – Il difensore napoletano viene buttato nella mischia a freddo per il ko di Ceppitelli e balla terribilmente con i disorientati compagni, sbagliando tutti gli interventi).
LYKOGIANNIS 4.5 – In perenne sofferenza, spinge poco e appare poco incisivo. Solita botta su punizione, ma non può bastare.
CIGARINI 4,5 – Titolare per la scarsa condizione fisica di Bradaric, designato come regista titolare, il “Ciga” prova a dirigere l’orchestra rossoblù ma senza grande costrutto. Fuori dal gioco, non riesce a sfruttare la sua tecnica risultando di fatto un fantasma.

CASTRO 5 – L’esordio dell’argentino era molto atteso, anche per vedere il suo contributo dal punto di vista tecnico e tattico alla truppa di Maran. La prima del “Pata” è da rivedere: tanti errori, poca tecnica, zero guizzi. Da lui ci si aspetta ben altro, anche alla luce dell’investimento sostenuto per strapparlo al Chievo.
IONITA 5.5 – Il moldavo parte da trequartista, un ruolo certo non ideale per le sue caratteristiche. Nonostante ciò, il suo apporto in termini di grinta non manca mai, tanto che si mette in mostra anche in attacco con un bel cross e un tiro dal limite, entrambi con il sinistro. (Dal 73’ CERRI 5 – Niente spunti per l’ex Perugia, che non trova rifornimenti da una squadra priva di idee e qualità)
BARELLA 5 – Sacrificato nella posizione di trequartista perché Maran si ostina a giocare con il 4-3-1-2 senza avere un trequartista in rosa. La sua permanenza in rosa è uno dei “colpi” della società rossoblù, ma il pilastro dell’Under 21 fa confusione e va a picco, prendendosi la solita ammonizione. Rinunciare alle migliori qualità del miglior giocatore è davvero autolesionista.
PAVOLETTI 5 – Un colpo di testa alto, una buona sponda, poi tanti errori e l’eterna attesa di qualcosa di buono dai compagni. Colpisce un bel palo, ma se non segna col gioco aereo si fa durissima…
FARIAS 5 – Incapace di accendere la luce, prova a svariare e creare superiorità, ma la prima prova della stagione della verità è da dimenticare. (Dal 57’ SAU 5.5 – Ci prova con un po’ di qualità e voglia, ma è una goccia nell’oceano)
MARAN 4,5 – Pessimo avvio per una squadra che non spinge sugli esterni (un terzino adattato e uno notoriamente bloccato), che non ha (mancando Joao Pedro) un elemento dietro le punte e che balla terribilmente in difesa. Difficile da capire il cambio Sau-Farias per poi giocare a tre punte nell’ultimo quarto d’ora, perdendo solamente tempo. La speranza è che il buongiorno non si veda dal mattino…

Fabio Frongia



Altre notizie relative

Dessena: “Passi da gigante in questa stagione” Le parole del capitano rossoblù al termine dell'amichevole con la Primavera
Cagliari, 5 gol alla Primavera Così nel test match tra la formazione di Maran e i ragazzi di Canzi
Maran: “Cagliari azzurro? Meriti in primis a Giulini” Il tecnico vota Allegri per la Panchina d'Oro: Giusto premiare chi vince

...e tu cosa ne pensi?

300