Fabio Aru alla conferenza della Vuelta (foto Bettini)

Fabio Aru alla conferenza della Vuelta (foto Bettini)

Tempo di conferenza stampa dei grandi protagonisti e della presentazione delle squadre a Malaga per l’edizione numero 73 della Vuelta a España. Il villacidrese Fabio Aru ha assicurato: “Il Tour ci ha detto che che ci possono essere sorprese, Thomas non era tra i favoriti ma è stato lui il vincitore alla fine. Penso che anche qui alla Vuelta accadrà qualcosa di simile, non c’è un favorito numero 1: molto dipenderà dalla corsa e dalle circostanze. Non voglio fare proclami, ma non mi nascondo per la maglia rossa finale. Qui alla Vuelta riesco sempre a fare bene, è una corsa che va conquistata giorno per giorno. Sarà importante non fare errori in tutte le 21 tappe, a volte il ciclsimo sa essere crudele: in qualsiasi momento le tue ambizioni possono crollare”. Si incomincia sabato 25 agosto con gli 8 km del cronoprologo di Malaga, poi sarà subito salita con l’arrivo di Caminito del Rey.



Altre notizie relative

Guangxi: Aru in gruppo, Jakobsen nuovo leader Colpo doppio del velocista olandese
Guangxi: sprint Ackermann, Aru in gruppo Il villacidrese ha tagliato il traguardo con lo stesso tempo del vincitore
Aru: “In questo 2018 mi è mancato qualcosa” Le parole del sardo prima del Tour of Guangxi

...e tu cosa ne pensi?

300