Cagliari-Sassuolo

Cagliari-Sassuolo

CRAGNO 6 – Decisivo nei primi minuti quando, a tu per tu con Sensi, mantiene inviolata la porta rossoblú. Nessuna responsabilità sulle reti subite

SRNA 7 – Arrugginito in avvio, cresce in maniera esponenziale col passare dei minuti. Fa valere esperienza, carisma e un dinamismo difficilmente pronosticabile.

ROMAGNA 6 – Telecomanda il collega estone e, al tempo stesso, francobolla in maniera impeccabile Boateng. Prestazione sufficiente nonostante sia sfortunato quando, al 97′, viene letteralmente colpito da una pallonata sul braccio.



SEGUI IL NOSTRO POSTPARTITA E INTERVIENI! COMMENTA SU YOUTUBE O SCRIVICI TRAMITE WHATSAPP AL 3461166619

KLAVAN 6 – Partita elementare dell’ultimo arrivato: sinonimo di intelligenza e maturità. Paga a caro prezzo l’unico errore dei suoi 90′, quando Berardi lo infila alle spalle e si invola a rete. Le basi da cui ripartire sono comunque più che affidabili

PADOIN 6,5 – Rispetto a sette giorni fa, il Cagliari ha un proprietario della corsia mancina. Una presenza costante in proiezione offensiva, procura un assist al bacio per Pavoletti. Maran sorprende tutti nel puntare sul friulano in quel ruolo: scommessa ampiamente ripagata



DESSENA 5,5 – Partita dai due volti: encomiabile per la generosità, balbettante – per essere generosi – quando si tratta di dare un briciolo di qualità alla manovra.

CIGARINI 5 – Lezioso, troppo lezioso. Ben schermato dagli attaccanti emiliani, rallenta eccessivamente la manovra. (dal 70′ BRADARIC 6 – Entra in una fase cruciale della gara e non si fa scrupoli nello sporcarsi le mani. Qualche spunto che lascia ben sperare per il futuro)

BARELLA 6,5 – Accetta il duello sul piano fisico con Duncan. E lo vince. Inutile sottolineare come emerga anche sul piano tecnico contro il dirimpettaio neroverde. Peccato per la solita, ingenua ed evitabile ammonizione.

IONITA 6 – Non è un trequartista, è chiaro. Svolge però un prezioso lavoro di pressing su Locatelli, anestetizzando la sua gara. In crescita rispetto ad Empoli sul piano della lucidità. (dal 82′ FARAGO’ – SV)

SAU 5,5 – Apprezzabile la volontà con cui cerca di rimanere nel vivo del gioco. Siamo ancora lontani, però, dal miglior Marco Sau: manca ancora la cattiveria negli ultimi 15 metri, come palesato nell’unica nitida occasione da rete, capitata tra i suoi piedi nel primo tempo. (dal 70′ FARIAS 5,5 – Cambiano gli interpreti, non il copione)

PAVOLETTI 7 – Un demonio, costante fonte di preoccupazione per i difensori avversari. Combatte, suda, ed è – come sempre – imperante su ogni palla aerea. Le due reti fotografano solo parzialmente una prestazione personale da incorniciare.

MARAN 6 – I passi avanti rispetto ad Empoli sono netti e innegabili. E inevitabili. Paga la scelta di puntare sui nuovi arrivati e su Padoin terzino sinistro. La beffa finale non cancella la cattiveria agonistica di una squadra che dimostra come, con affiatamento e sudore, possa recitare un copione ben diverso rispetto a quello visto sette giorni fa. Fondamentale, adesso, non abbattersi dopo un risultato ingeneroso.

Stefano Sulis

 

Altre notizie relative

Il Chelsea piomba su Barella Il Chelsea di Maurizio Sarri e Gianfranco Zola sarebbe disposto a mettere sul piatto 45 milioni di euro
Cagliari, stangata dal Giudice Sportivo! Le decisioni del Giudice Sportivo dopo Cagliari-Roma
1, 2, 3: là davanti si sbloccano tutti. Ma sul mercato… Il Cagliari trova finalmente i gol dalle sue punte

...e tu cosa ne pensi?

300